Ascolti record per Spagna-Italia, peccato per la telecronaca

Dopo una grande partita come quella che la nostra Italia ha giocato ieri con la Spagna avremmo dovuto parlare dell’aspetto calcistico della gara. Lo abbiamo fatto certo ma questa mattina, dopo aver letto diversi post sull’argomento, non possiamo fare a meno di dire la nostra. Se da un lato la gara è stata seguita da oltre 12 milioni di spettatori dall’altro in tanti ci siamo fatti una domanda: quanti italiani hanno tolto l’audio della gara? A dire il vero qualcuno lo ha tolto anche prima che il match iniziasse dopo aver sentito frasi come: “per chi non lo avesse notato Torres è quello alto e biondo” oppure “nota di servizio, qualora non riconosceste Thiago Motta è perchè si è rasato” certo si tratta di importanti dettagli ma non sarebbe stato il caso di ricordare qualcos’altro in merito alla gara che stava per iniziare? E così mentre per la Rai gli ascolti volano, su twitter e non solo piovono critiche da una parte e dell’altra attacchi a chi si azzarda a dire che forse qualcosa di meglio, 12 milioni di italiani potevano meritarsela.

Come spesso abbiamo fatto anche oggi ci tocca citare, e lo facciamo con piacere per certi versi, uno degli autori di Tvblog, un  redattore che ha colto nel segno, dicendo o meglio, scrivendo, quello che un gran numeri di italiani avrebbero voluto dire. E sapete cosa è successo al redattore del blog che si è permesso di dire che la Rai offre un servizio monotono e forse non all’altezza dell’evento? Si è beccato un bel “coglione” da parte di Ivan Zazzaroni che però poi si è corretto dicendo che il suo era un tono scherzoso, peccato però che ancora su Twitter il tono di voce non si possa sentire. Pensate una cosa: cosa sarebbe successo se un redattore avesse usato lo stesso linguaggio nei confronti di un opinionista, cronista, pseudo giornalista Rai?

Secondo il nostro modesto parere la realtà è proprio quella descritta da Tvblog: una telecronaca scarsa, in cui emergono termini come “intercettamento” oppure spuntano fuori giocatori che non stavano neanche giocando. In effetti la telecronaca della gara potrebbe avere altri due scopi: soporifera da un lato e da oscar per La sai l’ultima dall’altra.

E pensare che per Bruno Gentile il compito non era difficile: in fondo i giocatori della Spagna oltre a essere pluri famosi hanno dei nomi semplici da pronunciare, sappiamo tutti il ruolo in cui giocano e soprattutto sappiamo anche noi, poveri italiani appassionati di sport, riconoscerli. Immaginate cosa succederà nella gara in cui l’Italia giocherà con la Croazia?

Non ci voleva molto in effetti: sarebbe bastato utilizzare telecronisti della Rai già sentiti in altre occasioni, avere magari una riserva pronta in caso un D’Amico perdesse un aereo. Alla fine il giro di soldi che c’è in queste occasioni per un evento di questo tipo è notevole, perchè non cercare di offrire un servizio degno di tale nome. Ci si è poi chiesti come mai i programmi successivi alle gare e precedenti non risultano neppure essere pervenuti tra quelli più visti della giornata? Non sarà che gli italiani iniziano a essere un tantino stufi dei soliti volti, delle solite considerazioni?

Restiamo anche noi in attesa di ricevere varie ed eventuali offese, perchè a quanto pare va davvero di moda!

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.