Ti lascio una canzone chiude per sempre tra le non lacrime di Antonella Clerici e la malinconia

Ti lascio una canzone chiude per sempre dopo l'ottava stagione? Le parole di Antonella Clerici lo fanno capire ma non lo svelano del tutto. Tra lacrime e malinconia gli addii

Chi segue da sempre i programmi di Antonella Clerici, come facciamo noi, sa conoscere in ogni sguardo il sentimento e le emozioni di una conduttrice che mette in tutto quello che fa l’anima. Ti lascio un canzone ha salutato con la finale in onda il 28 novembre 2015 il pubblico di Rai 1 probabilmente per sempre. E che ci fosse qualcosa di non detto o da dire in questa ultima puntata lo si era capito sin dall’inizio. La Clerici non sa nascondere e nelle dirette è impossibile non rendersi conto che qualcosa non andava. Lo abbiamo capito sul finale quando la Clerici ha salutato tutto facendo intuire che l’ottava edizione di Ti lascio una canzone sarà l’ultima. La questione è molto complicata: Ti lascio una canzone non è uno show per il sabato sera, i gusti degli italiani davanti alla tv sono cambiati e la concorrenza di Canale 5 con show trash che piacciono al pubblico è fortissima. Inoltre Ti lascio una canzone non ha saputo rinnovarsi nel tempo restando davvero indietro e un tantino anacronistico. Basti pensare ai vestitini che le dodicenni devono indossare in Rai ( roba che adesso neppure una bambina di 5 anni metterebbe) sfoggiando poi piercing. Già perchè il mondo è andato avanti, ma il circo di Ti lascio una  canzone si è fermato indietro, ha scelto la fermata sbagliata. E gli ospiti non sono la chiave per migliorare il programma: neppure Mika ha fatto registrare quel picco che un programma del sabato sera dovrebbe portare a casa.

E’ chiaro precisare che le colpe potrebbero essere di tanti ma anche di nessuno, perchè a vota ci sono programmi che vanno chiusi, come ad esempio Canale 5 ha fatto con La Corrida ( che a quanto pare tra le altre cose potrebbe tornare completamente rinnovata in casa Rai). E ci sono poi conduttori che andrebbero tutelati e al momento Antonella Clerici non lo è. Perchè se Ti lascio una canzone fosse andato in onda al giovedì sera magari, contro Il Grande Fratello, o in altro giorno della settimana, le cose forse sarebbero andate in modo diverso.

Secondo il nostro modesto parere però il nemico principale di Antonella Clerici è la stessa Antonela Clerici che continua a negare l’evidenza, come quando scende in campo sui social e dice “che ve frega se La prova del cuoco è registrata” ci frega cara Antonellina nella misura in cui le ricette vengono tagliate, vengono montate cose strane in onda e la naturalezza di un bel programma che potrebbe ancora fare molto ma molto bene si sta perdendo sempre di più. Ora la nostra speranza è che La prova del cuoco torni quella di un tempo che non pensi a ciò che c’è in giro, via cuccarinila voglia di essere come Masterchef, più cucina casalinga, quelle che le signore amano, quella che poi in cucina ha fatto santa un’altra donna come Benedetta Parodi. Il segreto di un programma come La prova del cuoco stava nella forza delle sue ricette, dei suoi maestri. Piatti da preparare la domenica e dire guarda come sono stata brava l’ho visto in tv, cosa che di certo non si può fare con un piatto di Masterchef. Ma se si continuerà a dare la colpa al pubblico, a noi che scriviamo permettendoci di fare delle critiche, i passi in avanti non si faranno mai e si tornerà solo indietro.

Vi lasciamo con le parole di Antonella Clerici: “Io non faccio mai nomi perché dimentico sempre qualcuno. Io non so se ci sarà un’altra edizione di questo programma per tanti motivi che non dipendono da me. Noi abbiamo passato insieme otto anni straordinari, io questo programma lo porterò sempre nel cuore con tutte le edizioni, comunque vada. E’ un momento di lacrime di gioia“.

3 responses to “Ti lascio una canzone chiude per sempre tra le non lacrime di Antonella Clerici e la malinconia

  1. Antonella va’ tutelata?Dopo il flop di senza parole la serata allucinante e penosa del sei gennaio di lotteria italia
    la prova del cuoco a picco in tutti i sensi(Moroni la Clerici che dopo 15 anni no sa cucinare due uova fritte la Spisni scomparsa etc…) l’apertura di in ristorante trash-food utilizzando la pubblicita’ della rai e i cuochi della pdc.Va’ tutelata…..no va cacciata a calci nel sedere anche perche’ ha un budger allucinante….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.