Roberto d’Agostino show contro Sanremo a Domenica IN, Mara lo bacchetta: “Non facciamo con Amadeus come con Frizzi”

Ampio spazio nella puntata di Domenica IN di oggi 12 gennaio 2020 per il Festival di Sanremo. Una piccola premessa di arrivare al caso: forse sarebbe il momento, quando si organizzano dei talk, di chiamare in tv analisti e giornalisti o magari blogger, che hanno una cultura musicale diversa dagli over 70, e che magari conoscono le nuove generazioni e SANNO quello di cui parlano. Detto questo, torniamo a noi. Oggi Roberto d’Agostino si è molto accanito contro il Festival di Amadeus e contro le scelte fatte da Amadeus arrivando a dire che questa edizione sarà molto comica ma che è anche meglio così perchè ci sarà molto di cui parlare. Molte le affermazioni forti che d’Agostino ha fatto in puntata, in particolare contro Amadeus, alcune delle quali alla fine hanno fatto sbottare Mara Venier che ha risposto al giornalista per le rime.

A DOMENICA IN MARA VENIER DIFENDE AMADEUS DALLE ACCUSE DI D’AGOSTINO

Da solo al Festival si sarebbe confuso col microfono, non ci sarebbe andato da solo” ha detto D’Agostino puntando il dito contro Amadeus e ribadendo che a suo dire, questo sarà il Festival di Fiorello, che il conduttore è solo una presenza in più.

D’Agostino mette in dubbio anche le scelte fatte in tema musicale, sottolineando che ha scelto un grande miscuglio di generi e oltre 24 artisti per mettere carne sul fuoco. Tutte cose che però non basteranno a salvare il Festival. Per d’Agostino Amadeus avrebbe sicuramente fallito se non avesse chiamato al suo fianco Fiorello. “Non è vero Roberto, non è vero. Invece da solo sarà una grande sorpresa. No, non sono d’accordo“. Ma Roberto D’Agostino rilancia le sue perplessità sulla scelta di Amadeus: “Ci vuole Fiorello, qualcun altro. Serve carisma per presentare Sanremo“. Mara Venier sbotta: “No. Sono luoghi comuni, si chiama qualunquismo“. D’Agostino non ci sta: “Ma quale qualunquismo! Si chiama qualità e o ce l’hai o non ce l’hai!“. Mara che tra l’altro potrebbe anche essere protagonista in una delle serate del Festival, stando alle ultime anticipazioni, rilancia: “Amadeus è un grande professionista e lo ha dimostrato, inoltre è amato dal pubblico. Non ripetiamo l’errore che è stato fatto con Fabrizio Frizzi, non lo ripetiamo. Vediamo gli scandali, mo faccio lo scandalo io. Fiorello? Lo chiamerei pure io, perché no? È il numero uno, che c’entra. Si tratta di un valore aggiunto“.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.