Ascolti miracolosi per C’è posta per te: numeri da record per il sabato di Canale 5


In una serata in pieno clima terroristico, durante la quale nessuno ha capito più niente a causa della bozza del nuovo decreto che avrebbe stabilito il divieto di entrata ed uscita dalla Regione Lombardia e per altre 11 province, il pubblico ha scelto di rilassarsi seguendo la tv. E lo ha fatto regalando a C’è posta per te, gli ascolti migliori della stagione, e non solo. Con quasi 7 milioni di spettatori davanti alla tv, incollati al teleschermo con le storie raccontate da Maria, C’è posta per te incassa uno dei suoi migliori risultati di sempre.

Ascolti miracolosi per Maria che regala, in queste ore di ansia e preoccupazione, qualche sollievo anche alle tante persone costrette a casa per tutto quello che sta succedendo in Italia. Una iniezione di risate iniziale, che ha fatto di certo bene al cuore di tutti con Carlo Conti, Leonardo Pieraccioni e Giorgio Panariello.

Per fortuna queste puntate di C’è posta per te sono state registrate in tempi non sospetti, altrimenti ci saremmo persi tutto l’affetto e il calore del pubblico, il valore di un abbraccio, il calore di una stretta di mano. E’ anche questa del resto la tv, al tempo del coronavirus.

Vediamo i numeri della serata con la sfida tra Canale 5 e Rai 1 per gli ascolti tv del 7 marzo 2020.

ASCOLTI TV 7 MARZO 2020: ECCO I DATI AUDITEL DEL SABATO SERA

Una Storia da Cantare ha conquistato 3.060.000 spettatori pari al 13.49% di share. Nulla da fare per il programma di Rai 1 che non riesce ad approfittare dell’aumento del pubblico davanti alla tv. Il pubblico sceglie altro e questa volta non premia il programma di Enrico Ruggeri e Bianca Guaccero.

Su Canale 5 C’è Posta per Te ha raccolto davanti al video 6.611.000 spettatori pari al 29.31% di share . Numeri pazzeschi per Canale 5 che oggi avrà davvero modo di fare dei comunicati con toni più che trionfalistici, e stavolta ha tutte le ragioni per farlo!

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close