Musica che unisce su Rai 1 per una serata che deve per forza unirci


Non sappiamo ancora quanti spettatori ieri sera si sono sintonizzati su Rai 1, a giudicare da quello che si leggeva sui social durante le esibizioni dei cantanti, erano davvero tanti. Però una cosa questa mattina, ancora prima che i dati di ascolto escano, possiamo dirla. Forse in tv non sarà arrivata la stessa energia che c’è quando gli artisti devono esibirsi sui social o in diretta streaming ma c’era tanta passione, tanto amore. Forse anche qualche frase fatta ma il momento è difficile per tutti. Musica che unisce però è stato uno spettacolo, un regalo che la Rai ci ha fatto, che gli artisti tutti ci hanno fatto.

Non ci dimentichiamo che anche cantanti e musicisti, come attori di teatro, e artisti vari, vivono in queste settimane un momento non complicato. E’ vero forse dal punto di vista economico hanno la forza di andare avanti senza doversi preoccupare come chi a casa deve arrivare alla fine del mese ma stanno perdendo tutto quello che amano. I live, i concerti, gli incontri con i loro fans. Immaginate non sapere se si potrà tornare a cantante per i prossimi tre, quattro mesi. Immaginate di dover rinunciare all’uscita di un disco per il quale avete lavorato per un anno intero. Immaginate di non poter salire su un palco, a teatro. E’ devastante. C’è di peggio certo, e questo è chiaro. Ma non pensiamo sempre a chi sta peggio di noi, pensiamo alla vita di tutti, in questo momento complicata per chiunque.

MUSICA CHE UNISCE UN REGALO DELLA RAI PER GLI ITALIANI MA NON SOLO

Ieri la Rai ci ha unito anche in questo, con la musica che forse è davvero l’unica cosa che abbiamo tutti in comune. Perchè quando ci si mette a cantare in coro una canzone si smette di pensare, si è tutto uguali, la melodia entra dentro, si parte e via! La musica può e deve unirci e se ha anche uno scopo benefico diventa ancora più importante.

E’ inutile dire questa mattina che si poteva fare di meglio, televisivamente parlando. Forse sarà anche vero ma pensate ieri anche a quanti italiani sparsi per l’Europa, dalla Francia alla Germania, passando per Spagna, Belgio, Olanda, Inghilterra, hanno ascoltato ieri gli artisti che amano di più in questa serata dal sapore dolce amaro. Si sono sentiti meno distanti, a chi combatte, oggi insieme a loro. Tutti in casa, con il cellulare in mano sperando di non ricevere mai una brutta notizia. Per una sera forse, la tensione è venuta a mancare, la musica ha unito e ha azzerato le distanze. Se questa era la mission, possiamo dire che la Rai ha fatto il suo.

E un grazia chiaramente a tutti gli artisti che hanno dato il loro contributo, a volte si pensa che sia tutto scontato ma non, non è così.

Leggi altri articoli di Programmi TV

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close