Rita Dalla Chiesa ricorda Fabrizio Frizzi: non è più tornata nella loro casa al mare

Ospite di Francesca Fialdini a Ruota Libera Rita Dalla Chiesa ha ricordato ancora una volta Fabrizio Frizzi, lo fa ogni volta che può, non si tira mia indietro quando nelle interviste le chiedono del conduttore che purtroppo è scomparso due anni fa. Di lui ricorda sempre il suo sorriso, la sua timidezza, le sue risate e ancora oggi è lui a farla ridere. I ricordi belli hanno lasciato il posto alle lacrime ma dopo questa intervista a Ruota Libera non mancheranno le critiche. C’è chi non vede di buon gusto che Rita Dalla Chiesa parli di Frizzi, non era più suo marito, accanto a lui c’erano Carlotta Mantovan e la piccola Stella. Lei ha già risposto più volte, rispetta Carlotta, con lei ha un ottimo rapporto.

RITA DALLA CHIESA COMPRO’ LA CASA AL MARE SENZA DIRE NULLA A FABRIZIO FRIZZI

Racconta di un acquisto fatto all’insaputa di Fabrizio, una casa al mare. Una spesa folle, fatta in un attimo senza parlarne con suo marito che si arrabbiò ma poi capì. Quella diventò la loro casa al mare, il posto in cui hanno trascorso tanto tempo insieme, estati bellissime. La scaletta che permetteva di mettere subito i piedi sulla sabbia, ma in quella casa Rita non c’è più tornata da quando è morto Fabrizio.

“Non ci torno da due anni perché quella era la nostra casa”. Vorrebbe innamorarsi di nuovo, sarebbe pronta anche subito perché la quarantena l’ha trascorsa da sola, vive da sola e avrebbe tanto voluto avere qualcuno accanto in queste lunghe settimane.

Ride ancora mentre guarda con tanta tenerezza il programma in tv che conduceva con Frizzi, erano già una coppia ma non lo sapeva nessuno, a lei piaceva il suo imbarazzo, la sua timidezza. Era lui che la faceva ridere e ancora oggi ci riesce. A tutti scappa un sorriso guardando una sua foto.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.