Gianmarco Tognazzi a Io e Te: l’odore del padre resta fortissimo nella sua vecchia camera

Se in tv c’è Gianmarco Tognazzi ospite di Pierluigi Diaco a Io e Te non si può non parlare di famiglia, di Ugo Tognazzi, dei suoi fratelli. Immenso il padre di Gianmarco, un attore indimenticabile ma anche un padre che non si fa dimenticare, non solo per quello che è stato e per i ricordi ma anche per quell’odore che resta non solo nella mente ma davvero nella sua camera da letto. Gianmarco Tognazzi racconta: “La camera di Ugo è diventata la camera di mia figlia Andrea, quella camera ha sempre avuto l’odore di mio padre fortissimo, sicuramente meno rifacendola ma quell’odore si è trasferito nella vecchia camera di Ugo. Vieni e ti renderai conto – dice a Diaco – la suggestione va bene, ma l’odore è odore… si sente“.

FRANCA BETTOJA – LA MAMMA DI GIANMARCO TOGNAZZI

Pierluigi Diaco conosce bene il suo ospite di oggi, racconta che la famiglia Tognazzi è da sempre la sua seconda famiglia. Non ha mai conosciuto Ugo ma conosce bene mamma Franca: “La signora Bettoja dopo la scomparsa di Ugo si è ritirata dalle scene, con costanza, riservatezza e rigore incredibili ha fatto la mamma e la nonna”.

Gianmarco spiega che la sua famiglia è stata la prima famiglia allargata, inevitabilmente nel vortice dei pettegolezzi ma sua madre ha avuto il grande pregio di essere molto aperta e libera: Mi ha insegnato come delle persone bisogna accettare anche i difetti perché le persone cambiano se vogliono ma non le cambi tu. Papà era estremamente controverso e amava essere dissacrante anche per gioco. Giocava con la provocazione poteva destabilizzare ma mia madre è sempre riuscita a farsi scivolare le cose addosso perché conosceva la vera natura di Ugo sua nei pregi che nei difetti. 

Emozioni anche oggi nello studio di Io e Te, è vero che Gianmarco e Pierluigi sono molto legati ma il conduttore non ha voluto sentirlo negli ultimi giorni, nessuna intervista preparata, per questo ancora più emozionante.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.