Name That Tune: Enrico Papi fa di Sarabanda un minestrone di format tv


Dopo la cancellazione dovuta al covid e l’hype creato dal conduttore nel corso del suo Guess My Age, è finalmente andata in onda la prima puntata di Name That Tune – Indovina la Canzone: il nuovo game show musicale nato dalle ceneri del celebre Sarabanda, il programma cult di Italia Uno. Lo show di TV8, però, ha davvero ben poco dello storico Sarabanda: ora è una gara fra due squadre VIP che si contendono jolly e punteggi nel tentativo di conquistare la vittoria finale. Non ci sono montepremi in palio e neanche la sana competizione che mette pepe al gioco.

Tutte queste novità sono un bene o un male? Ognuno può farsi la propria opinione. Quello che stona, però, è che molte delle varie manche di gioco sono “ispirate” a tanti altri giochi televisivi già visti su altre reti e in altri periodi.

Name That Tune: Enrico Papi fa di Sarabanda un minestrone di format

Name That Tune – Indovina la Canzone si presenta come un bel programma d’intrattenimento, basato su quiz musicali ma che – all’atto pratico – non nasce da alcuno sforzo di originalità.

Nel corso della prima puntata abbiamo assistito ad un gioco ispirato alla Catena Musicale di Reazione a Catena; altre tre manche, invece, sono risultate molto simili ai giochi proposti nel game di Amadeus The Music Quiz e nel format on the road Singing in the Car con Lodovica Comello. C’è stato tempo anche per replicare il mimo musicale di Stasera Tutto è Possibile.

Gli unici giochi originali all’atto pratico sono stati quello che però abbiamo già visto nel vecchio Sarabanda, ovvero L’Asta Musicale (“la indovino con una!”) e il Sette per Trenta finale. Dunque non due novità ma due riproposizioni.

Detto questo, Name That Tune – Indovina la Canzone resta un programma spiritoso, allegro e che si lascia guardare senza grossi momenti di noia; merito di questo va sicuramente al cast di concorrenti azzeccatissimo (da Lino Banfi ad Elettra Lamborghini, passando per Suor Cristina e Paola Barale) ma anche alla conduzione asciutta e alla mano di Enrico Papi.

Momento cult – trash della prima puntata è stata la performance di Cristiano Malgioglio in uno spudorato playback del brano Jerusalema, uno dei tormentoni dell’estate 2020 (da recuperare qui in alto).

Ultime Notizie Flash su Instagram

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close