Riccardo Fogli ricorda le ultime ore di vita della madre

riccardo foglie madre

Quando sua madre è morta Riccardo Fogli lo sapeva che quelle erano le sue ultime ore di vita. A Verissimo si commuove più volte mentre racconta quei mesi, quelle ultime ore. “Mia mamma è stata la donna più importante, insieme a mia moglie e mia figlia, della mia vita”. Era stata operata al femore, era caduta ma dall’operazione non è andata meglio: “Un punto si era infettato, era sempre stanca, non faceva abbastanza terapie” e sono poi arrivate le altre malattie, il Parkinson, l’Alzheimer, era tempo fa e non c’erano le cure di adesso. Riccardo Fogli si ferma più volte, beve un po’ d’acqua, è difficile ricordare e raccontare. Un giorno vide che la madre era seduta e muoveva le mani, stava facendo un maglioncino per il nipote ma tra le mani in realtà non aveva niente.

Riccardo Fogli ha preso il diploma di ragioniere dopo la morte della mamma

Quel giorno la madre iniziò a dirgli che era dispiaciuta perché lui non aveva preso il diploma di ragioniere: “Saresti stato un gran ragioniere” ricordava una persona che conosceva e che stimava molto, era ragionare. “Guarisci che ti porto il diploma da ragioniere le dissi ma è morta dopo sei mesi”. E’ morta mentre lui e suo figlio Alessandro mangiavano la pizza con lei sul letto. Il medico aveva avvisato il cantante, le restava poco tempo.

Deve bere più volte Riccardo Fogli, l’emozione è forte mentre ricorda quei momenti, ricorda il sorriso che la sua mamma ha mantenuto in quelle quattro ore, è andata via serena. “Abbiamo assistito alla mamma, alla nonna di mio figlio” erano lì quando il battito era sempre più lento fino a smettere di respirare.

“E’ chiaro che dobbiamo abituarci che un giorno i genitori li perderemo” ma Riccardo Figli dopo tanti anni si commuove sempre.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.