E’ testa a testa Corsi-Savino su Nove e Tv8 in access prime time con due format che funzionano

Promosse le due proposte per l'access prime time del Nove e di Tv8 con Gabriele Corsi e Nicola Savino
corsi savino

Non mancano le critiche, ma anche i commenti positivi. In tutta sincerità il nostro umile parere sui programmi in onda nell’access prime time di Tv8 e del Nove è positivo. Gabriele Corsi è tornato con il suo Don’t Forget the Lyrics! – Stai sul Pezzo che ieri sera è stato visto da una media 431.000 spettatori con il 2.3%. Nicola Savino invece è il nuovo volto di Tv8 con un programma nuovo di zecca, 100% Italia  che nella serata di ieri ha portato a casa una media 492.000 spettatori con il 2.6%. Per quanto riguarda il capitolo ascolti, questa settimana c’è stato un vero e proprio testa a testa tra le due reti, con numeri molto simili per entrambi i programmi. Vogliamo però concentrarci sul format più che sugli ascolti, che restano comunque in linea con quelle che erano le attese delle due reti.

Promosse le proposte di Tv8 e Nove per l’access prime time

Innanzi tutto, Nicola Savino e Gabriele Corsi, funzionano. Il conduttore del Nove del resto lo aveva giù dimostrato in Rai, quando aveva condotto molto bene Reazione a catena e con Deal with it-Stai al gioco, lo ha solo confermato. Nicola Savino si sta trovando molto a suo agio con il nuovo programma di Tv8. Ed è chiaro, in entrambi i casi parliamo di format molto simili ad altri che non spiccano per originalità. Se però possono essere valide alternative a programmi che vanno in onda da oltre 10 anni sulle altre reti, allora ben vengano, visto che danno quanto meno allo spettatore di poter scegliere qualcosa di diverso.

Si punta, sia su Tv8 che sul Nove, alla leggerezza. Sorrisi, risate e poco impegno intellettivo all’ora di cena, prima magari di concentrarsi nuovamente su una serie tv o su un documentario, per dire. E se la chiave è questa, possiamo dire che entrambi i programmi funzionano. Nel caso di 100% Italia, che è la novità di questa stagione, a rendere ogni puntata diversa, non sono tanto le domande, quanto i concorrenti sul quale si è fatto ( almeno a giudicare da quello che si è visto in queste prime tre puntate) un buon lavoro di casting. Se hai delle coppie sempre diverse, che giocano anche in modo diverso e regalano assist al conduttore, il tempo passa e il programma è anche più divertente. Insomma i due programmi non brilleranno per novità e genialità ma sono sicuramente due proposte piacevoli da seguire, con tutta la famiglia tra l’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.