Da Pomeriggio 5 il caso Memo Remigi: “Avete avuto il mostro adesso lasciatelo stare”

Parole forti a Pomeriggio 5 sul caso Memo Remigi. Si parla di mostro che qualcuno avrebbe voluto
pomeriggio 5 memo remigi

Dopo la presenza di Memo Remigi a Non è l’Arena, dove ha ovviamente parlato della molestia a Jessica Morlacchi e del suo licenziamento alla Rai oggi torna anche Pomeriggio 5. Non c’è rivalità che regga, tutti continuano a parlarne e se ieri Serena Bortone ha difeso in ogni modo Jessica, poco fa nel programma di Barbara D’Urso i suoi ospiti si sono schierati quasi tutti dalla parte di Memo Remigi, ognuno in modo diverso. Il primo è stato Leopoldo Mastelloni che sottolineando di conoscere da 80 anni Memo Remigi ha commentato che gli sembra davvero assurdo quello che gli è accaduto. L’attore napoletano è certo che lui abbia fatto una stupidata, un momento di stupidità, ma niente più di questo, non può essere considerato un molestatore. Simona Tagli ha invece raccontato che anni fa anche lui subì una molestia da un famoso conduttore ma che la sua reazione fu immediata.

Simona Tagli paragona la sua reazione a quella di Jessica Morlacchi

La Tagli non ha mai rivelato il nome del conduttore, è una cosa accaduta a telecamere spente ma la sua reazione fu immediata, mise subito al suo posto il personaggio famoso e ottenne in un attimo le scuse. Una situazione ben diversa, a Jessica Morlacchi è capitato in diretta. Memo Remigi però continua a raccontare che la cantante non ha mostrato alcun fastidio per la sua azione, altrimenti le avrebbe subito chiesto scusa.

E’ Roberto Poletti ad affondare il colpo, a parlare di mostro perché è questo che qualcuno ha voluto per lavarsi la coscienza. “Serviva il mostro, avete avuto il mostro, adesso lasciate stare il mostro, si è scusato adesso che del fare di più. Sono sibillino, c’è qualcuno che si voleva lavare la coscienza…”. Sono le parole del giornalista, è la sua opinione e prosegue dicendo che adesso che hanno ottenuto il mostro lo stesso mostro andrebbe lasciato in pace. Barbara D’Urso non comprende, non capisce a chi Poletti si stia riferendo. La conclusione è che tutti vorrebbero vedere questo caso chiuso ma quale dovrebbe essere il finale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.