Giorgia Bellini Nata due volte, dalla bulimia al tentato suicidio tutto è iniziato a 8 anni

A Oggi è un altro giorno Giorgia Bellini racconta della bulimia, del tentato suicidio, di quella frase a 8 anni
giorgia bellini bulimia

Giorgia Bellini tra gli ospiti del 19 gennaio 2023 di Oggi è un altro giorno. Oggi l’autrice del libro Nata due volte che ha sofferto di bulimia e ha superato comprendendo i suoi disturbi alimentari aiuta tante persone che hanno i suoi stessi problemi. A Serena Bortone Giorgia Bellini racconta come tutto ha avuto inizio. Ne è uscita grazie alla terapia ma nella sua vita c’è anche un tentato suicidio. Tutto è iniziato a 8 anni, è quello il ricordo più lontano che la sua mente non ha cancellato. A 8 anni faceva la seconda elementare e aveva portato a scuola un panino. Ricorda le parole della maestra: “Ma che panino grande che hai Giorgia” parole che ha portato avanti nella sua mente e dentro di se per anni. Perché quelle parole le hanno fatto così male quando era solo una bambina? “Perché frose sono una persona molto sensibile… bisogna fare attenzione alle parole che diciamo agli altri. La maestra me lo disse con voce abbastanza pesante”. Poi a 12 anni iniziò a vedere le sue gambe grosse, anche se non lo erano. Iniziò una dieta che l’ha portata velocemente nel circolo della bulimia.

Giorgia Bellini a Oggi è un altro giorno

E’ stata sua nonna ad accorgersi per prima che c’era qualcosa che non andava, l’aveva vista abbuffarsi con un pacco di biscotti. “I disturbi alimentari hanno poco a che fare con il cibo. Il cibo è solo un mezzo e non è la vera causa, perché dietro c’è un dolore profondo”. Giorgia Bellini l’ha capito dopo anni di terapia, era la mancanza di affetto ad avere causato tutto. Col tempo ne ha anche parlato con i genitori, con loro nell’adolescenza ha avuto un rapporto conflittuale. “Anche i genitori sono delle persone e hanno le loro debolezze” perdonando la madre e il padre Giorgia Bellini ha perdonato anche se stessa.

Ha poi però commesso un gesto estremo, ha ingerito così tante tachipirine 1000, ben 18, voleva farla finita ma quando ha toccato il fondo ha capito che voleva vivere ed è stata lei a salvarsi da sola, a chiamare i soccorsi. Fu così ricoverata in una struttura adatta ai suoi problemi per 4 mesi, un tempo che non può bastare, non può risolvere tutto. Ha dovuto seguire un percorso lungo.
Un video messaggio della mamma di Giorgia Bellini a Oggi è un altro giorno che spiega il profondo amore e orgoglio di averla come figlia. Le chiede scusa, si rimprovera di non avere capito prima quello che le stava accadendo: “Se l’avessi fatto sarebbe stato forse meno doloroso”. Giorgia Bellini ce l’ha fatta ed è pronta ad aiutare gli altri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.