Maria de Filippi il quarto giudice di Amici Celebrities che in realtà conduce il programma da seduta

Maria de Filippi non è solo il quarto giudice: lei può anche condurre un programma da seduta

Maria de Filippi torna nella semifinale di Amici Celebrities un po’ per salvare tutta la baracca e questa cosa è chiara e limpida per tutti. A differenza però del pensiero comune, di chi dà la colpa del clamoroso disastro del talent a Michelle Hunziker, che ha preso in mano il testimone della conduzione del programma, come abbiamo più volte detto, crediamo che la svizzera non sia l’artefice del “grande flop”. Michelle si è ritrovata a gestire un programma che forse non è nelle sue corde, essendo cucito sulla figura di Maria ma soprattutto un programma che il pubblico ha bocciato in pieno anche quando a guidare il tutto era Maria. Se infatti Amici Celebrities fosse passato dai 5 milioni di spettatori in una puntata condotta da Maria ai 4 di Michelle, nessuno avrebbe parlato di flop clamoroso, di disastro.

AMICI CELEBRITIES: MARIA DE FILIPPI NON E’ UN SEMPLICE GIUDICE

Il problema sta poi nelle scelte successive. Perchè Maria non può arrivare in studio nel ruolo di quarto giudice e condurre poi il programma praticamente da seduta, mettendo in ombra Michelle e soprattutto dando implicitamente ragione a tutti colori i quali avevano criticato la conduttrice svizzera negli ultimi giorni. Se sei il giudice commenti le esibizioni come fanno Platinette e Ornella, non fai domande sul perchè ti sei emozionato cantando, su chi pensi meriti la maglia, su quello che hai provato.

Ma era logico pensare che Maria non avrebbe potuto tacere perchè quello è il suo programma, nel bene o nel male. Michelle, sola al centro dello studio ci ha messo del suo e immaginiamo che per lei sia stato ancora più difficile condurre Amici Celebrities così. Peccato perchè quando si prendono delle scelte bisognerebbe andare fino in fondo e avere coerenza.

Comprensibile, con il senno del poi, capire anche perchè alcune colleghe di Michelle hanno rifiutato di condurre il programma. Forse avevano capito quello a cui sarebbero andate incontro?

Per il resto è chiaro che Maria è sempre Maria. Lei c’è e si sente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.