Stupro, video e foto compromettenti, molestie, violenze, problemi con il cibo: Lulù Selassiè va aiutata

In questi ultimi giorni vi abbiamo parlato dei modi di Lulù Selassiè e di come i suoi atteggiamenti a casa risultino essere quelli di una persona arrogante, spesso anche ineducata e viziata. Una persona immatura, ci è sembrata. Molte delle cose che Lulù fa in casa potrebbero però avere a che fare da quella che è la sua storia fuori dal reality. Non stiamo rivelando nessun segreto: Lulù e sua sorella Clarissa hanno parlato di questi argomenti con i loro compagni nella casa del Grande Fratello VIP 6. Per cui non stiamo urtando la sensibilità di nessuno. E non vogliamo neppure ergerci a giudici in questa situazione ma è evidente che Lulù in questo momento, avrebbe bisogno di stare in un altro posto, e non nella casa del Grande Fratello VIP 6. La situazione per le sorelle Selassiè con un padre in carcere accusato di cose molto gravi, è già di per se pesante e stressante ( come loro stesse tra l’altro hanno ammesso). Se a questo fatto si aggiunge anche quello che le sorelle raccontano, le cose peggiorano. Tra l’altro è stata anche Clarissa a dire che sua sorella dovrebbe parlare di più con lo psicologo ma che anche fuori, non era così propensa a fare analisi.

Ma andiamo per gradi.

Lulù parla delle violenze che ha subito e di una persona pericolosa nella sua vita

La prima a parlare di quello che le è successo quando era ancora una adolescente, minorenne, è stata proprio Lulù.

Io ho avuto un maniaco, uno stalker serio. Un folle pericoloso. Avevo un pazzo che mi ricattava con delle mei foto intime. Mi inseguiva ovunque, era un matto. Era un pazzo maniaco sul serio. Era un maniaco che mi costringeva a fare cose che non volevo fare. Ero costretta a fare certe robe. Io ci penso sempre, sempre, sempre. Per sei mesi non sapevo a chi chiedere aiuto, ero terrorizzata. Ho passato un periodo che non auguro a nessuno. Mia sorella aveva 12 anni, ha aperto il telefono ed è rimasta scioccata per quello che ha visto.

Clarissa confida alle ragazze che Lulù è stata violentata

Immaginiamo che, se avesse voluto parlare della cosa, Lulù avrebbe dovuto scegliere le modalità e invece sua sorella Clarissa, ne ha parlato come se tra l’altro, fosse la cosa più nomale del mondo. E mentre Lulù non c’era, ha provato a spiegare alle altre donne in casa il perchè di alcuni atteggiamenti di Lulù:

Lei ogni piccolo problema lo butta sugli altri e non va bene. L’incontro con Piera? L’ha fatto qualche volta, qualche volta l’ha fatto… fuori da qua lei ce l’ha, il fatto che non ci vada tutti i giorni per lei è grave perché ne ha bisogno. La sua salute mentale… cioè, ha un padre che sta in carcere, ha dei problemi. È stata violentata, l’hanno molestata quando aveva 15 anni, l’hanno ricattata con delle foto nude. Sì, violentata praticamente. C’era un ragazzo che la obbligava a fare delle cose che lei non voleva.

Ecco, è mai possibile che una persona che ha questi seri problemi, come ha detto sua sorella, non come abbiamo detto noi, debba stare nella casa del Grande Fratello VIP? Si fa una rivoluzione per quello che sta accadendo a Dayane Mello in Brasile, ma qui non è che si tratti di qualcosa di diverso, perchè siamo ugualmente di fronte a una persona fragile che ha bisogno di aiuto.

Lulù e i problemi con il cibo

Molti concorrenti in questi giorni si sono accorti che Lulù ha una sorta di ossessione per il cibo. Parla sempre di cose che le fanno venire il vomito, non mangia mai le stesse cose degli altri. E inoltre, a detta d alcuni concorrenti del GF VIp 6, andrebbe in bagno a vomitare dopo tutti i pasti. Ribadiamo, si tratta di una persona che ha bisogno di aiuto.

Seguici anche su Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.