Creme solari: come scegliere quella giusta

Con l’arrivo dell’estate si inizia a pensare a come avere una perfetta abbronzatura. Occorre però sfatare il falso mito che con una pelle ben protetta non si ottiene una buona tintarella. I raggi del sole è ben noto che stimolino la produzione della serotonina, un potente antidepressivo prodotto dal nostro cervello, ma tutti sappiamo anche quanto l’esposizione può avere effetti  negativi per la nostra cute. Partendo dalle rughe, per continuare con macchie, invecchiamento, fino a vere e proprie patologie, spesso molto serie.

Dunque è buona regola per prevenire eventuali danni usare sempre la protezione solare. In commercio ne possiamo trovare  quantità davvero spropositate, ma come scegliere quella giusta?

La crema solare va scelta in base al proprio fototipo e va applicata prima dell’esposizione.  La Skin Cancer Foundation consiglia di riapplicarla ogni due ore , anche se si tratta di un prodotto waterproof.

Fototipo 1 –  Sfp maggiore o uguale a 50

Fototipo 2 – Nei primi giorni   deve avere una protezione alta, in seguito si  può scendere a un  Spf 20

Fototipo 3 – Inizialmente occorre una crema Spf 20 poi si poi passare ad  un Spf 10

Fototipo 4:  Può usare un  Spf 10 per iniziare e poi continuare con un Spf6

Fototipo 5 e 6: Parliamo di pelle molto scura e possono usare  già da subito creme con Spf basso.

Dopo una giornata d’esposizione al sole è fondamentale idratare la pelle, scegliendo un buon doposole,  per mantenere l’elasticità e anche per prolungare l’abbronzatura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.