Scoperta choc: le borse nascondono infezioni e batteri

Scoperta che preoccuperà un po’ le donne e, in particolar modo, le amanti delle borse. Impossibile rinunciare a un accessorio così bello e utile come la borsa. Piccole, capienti, casual o eleganti: le borse sono diventate accessorio essenziale di una donna. Eppure, tanto belle quanto portatrici di batteri e infezioni. A dichiararlo è una ricerca svolta a Londra da un gruppo di studiosi.

Dentro una borsa ci si mette di tutto. Basta pensa al noto film Mary Poppins. Giunge, però, da uno studio effettuato da un gruppo di ricercatori britannici che nel fondo di una borsa possono nascondersi innumerevoli batteri, a causa dei quali le donne possono persino metter a rischio la propria salute.  Sul fondo di ogni borsa da donna, infatti, si nascondono microscopici e pericolosi nemici: e-coli mortali, batteri velenosi e tracce di escrementi.

Il gruppo di ricercatori avrebbero prelevato dei tamponi dall’interno di borse, custodie dei computer portatili e borsoni da palestra, scoprendo così che nel fondo delle borse vi era una certa quantità di batteri. Tra i rischi più pericolosi vi è quello di meningite. Tra i batteri possibili da trovare nel fondo di una borsa, infatti, vi è incluso anche lo streptococco fecale, portatore di meningite, e pseudomonas, un’infezione ospedaliera comune.

La causa di tutto ciò è sicuramente legata alla scarsa igiene personale. Infatti, nel corso di alcune interviste svolte ai fini dello studio, pare che una donna su tre ha ammesso che non ha mai pulito la borsa. In molti hanno ammesso che le usano per metterci dentro le scarpe o la biancheria intima sporca.  C’è chi ha confessato di averci messo dentro anche le gomme masticate con un evidente rischio di portare a casa effetti indesiderati per la salute.  La ricercatrice Claire Powley, da Mentos, ha dichiarato: “I nostri risultati sono scioccanti. Le persone sono del tutto ignare dei batteri nocivi che poi mettono in bocca“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.