Calli e duroni, come sconfiggerli con i rimedi naturali

I calli e duroni possono diventare un vero incubo per chi ne soffre, ecco i rimedi naturali. Chiunque metta a dura prova i propri piedi – per lavoro o per altro – stazionando molto tempo in piedi o magari con delle lunghe corse o a causa di scarpe sbagliate o postura e camminata scorretta, va incontro al rischio calli e duroni. A volte essi possono essere talmente dolorosi da impedirci di camminare e stare in piedi come si vorrebbe o dovrebbe. Cosa fare quindi? Il podologo è una soluzione, ma prima di arrivare a spendere così tanti soldi, perché non provare metodi alternativi a costo più basso da provare direttamente a casa propria?

Il succo di limone applicato direttamente sui calli può essere molto utile. Sia il limone che l’aloe vera possono essere delle soluzioni valide e da utilizzare in caso di duroni che fanno male. Il limone è un potente disinfettante e l’aloe, oltre ad essere un antinfiammatorio eccezionale, è anche una pianta in grado di cicatrizzare e calmare il dolore.

La calendula è una pianta lenitiva e nutriente della pelle che applicata sul callo aiuta ad ammorbidirlo. Una delle principali caratteristiche della calendula infatti è essere una pianta estremamente idratante e calmante delle infiammazioni. Anche l’avena può essere risolutiva, soprattutto se utilizzata per un pediluvio dove immergere il piede in acqua tiepida per ammorbidire la pelle e quindi di conseguenza il durone.

Lo scrub della pelle è importante anche in questi casi. Sono moltissime le soluzioni che si possono adottare: zucchero dentro al miele ad esempio è una di queste ma anche olio di mandorle e zucchero. Con entrambe le soluzioni possono essere effettuati dei massaggi idratanti e ammorbidenti che sono in grado di restituire elasticità alla pelle, portare via quella morta in eccesso e lenire il dolore provocato dal callo che risulterà sicuramente meno duro dopo un trattamento del genere!

One response to “Calli e duroni, come sconfiggerli con i rimedi naturali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.