Natale: cosa preparare per i nostri amici a 4 zampe?


Domani è la vigilia di Natale, fervono i preparativi per pranzi e cene, ma per i nostri amici a quattro zampe? Anche loro potrebbero, infatti, gustare un pranzo o una cena di tutto rispetto e particolare per questo giorno, specialmente se sono abituati a mangiare soltanto croccantini. Ecco, quindi, alcune idee su come rendere speciale questo giorno anche per i vostri cani.
I croccantini possono aver stufato il nostro fedele amico, dunque cosa possiamo fare? Innanzitutto, potremmo pensare di cambiare gusto di cibo secco: sono, infatti, disponibili in commercio vari tipi di croccantini di gusti diversi e davvero sfiziosi come quelli della N&D al merluzzo, arancia e cereali o quelli della Monge – marca italiana, che non testa sugli animali – al salmone e riso, che fanno parte della Speciality Line.

Ma se vogliamo cucinare noi qualcosa di sfizioso per il nostro cane? Solitamente, è consigliabile dar da mangiare ai nostri piccoli del cibo secco o umido già pronto, proprio perché già completo dal punto di vista nutrizionale: non è, infatti, semplice riuscire a dosare gli elementi fondamentali del pasto, in quanto l’alimentazione dei cani si basa su fabbisogni nutrizionali ben precisi per quanto riguarda proteine, carboidrati e grassi. Inoltre, bisogna introdurre la nuova tipologia di cibo in maniera molto graduale; dunque è bene tenere a mente che, se si vuole cucinare in casa, occorre informarsi bene con il proprio veterinario circa le dosi ed i tipi di alimenti da dare al nostro cagnolino.


Cosa cucinare, quindi? Va benissimo la carne – meglio se bianca, perché più leggera e digeribile – il pesce, un po’ di pasta o di riso, verdure, cereali e frutta. Tutto deve essere ben cotto e deve essere fatto raffreddare prima di metterlo nella ciotola. Inoltre, è bene non dare mai avanzi di cucina, in quanto spesso includono alimenti proibiti ai cani.

Da ricordare che ci sono una serie di alimenti che non devono MAI essere contenuti nel pasto, in quanto tossici o velenosi: cipolla, aglio, cavolo, cioccolata, caffè, tè, cibi per gatti, omogeneizzati, uva, uvetta, avocado, ossa, fegato, latticini, noccioli della frutta, cibi crudi, funghi, sale, zucchero ed impasto del pane, fra gli altri.

Dunque, sbizzarritevi pure – chiedendo prima al vostro veterinario – con cibi mai assaggiati dal vostro amico a quattro zampe, ma commestibili per lui/lei e cucinati adeguatamente per non danneggiare la sua salute.


Leggi altri articoli di Benessere e Tempo Libero

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close