Le Iene, l’alimetazione corretta cura davvero i tumori? (VIDEO)

Tra gli argomenti più attesi nella puntata de Le Iene di ieri sera, 26 marzo 2014, c’era quello sul rapporto tra alimentazione vegana e cura dei tumori che aveva suscitato tanto scalpore nei giorni scorsi. A raccogliere la testimonianza di Antonio era stato per primo Pablo Trincia.

L’uomo aveva raccontato di aver ridotto le dimensioni del suo tumore con cicli di chemioterapia che però avevano anche debilitato il suo fisico malato. Per questo motivo, scoperta una nuova metastasi al cervello, Antonio si era rifiutato di fare un nuovo ciclo di chemio. Il figlio, vegano convinto, lo aveva convinto a stravolgere il suo sistema alimentare eliminando carne e latticini. Antonio, non avendo più nulla da perdere, aveva accettato e i risultati sono stati a suo dire sorprendenti. Dopo il clamore suscitato dalla sua testimonianza Matteo Viviani ha deciso di sentire il parere di un oncologo che aveva criticato il servizio di Trincia, il dottor Diego Cortinovis. Il collegamento tra alimentazione e salute non è negato dalla comunità scientifica. Lo stesso Umberto Veronesi, ex ministro della Salute, ha dichiarato più volte che “l’alimentazione è la miglior medicina”. Non solo: l’ultimo libro da lui pubblicato si basa proprio sugli alimenti che aiutano a combattere i tumori, ad esempio le sostanze antiossidanti. L’oncologo intervistato invece aveva scritto una lettera a Le Iene in cui definiva “offensivo” il messaggio veicolato dal servizio di Trincia: quello che non deve passare è l’idea che l’alimentazione possa essere una cura completa per il cancro. Il dottore sostiene che a guarire Antonio  sia stata la radioterapia, che agisce anche a mesi di distanza. Rispetto a quanto detto dalla dottoressa De Petris non nega punti di contatto ma è pericoloso far passare l’alimentazione come canale esclusivo anche se è innegabile che radioterapia e chemioterapia, che oltre all’intervento chirurgico sono gli unici ufficiali, abbiano controindicazioni e limiti seri.

Per vedere il video del servizio cliccate qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.