Come pulire l’estrattore: tre metodi facili e veloci


come pulire l'estrattore, tre metodi

Oggi vediamo come pulire l’estrattore in modo efficace e veloce, prendendo in considerazione questi metodi. Spesso questo accessorio presenta problemi di incrostazioni calcaree, depositi di succo secco e sedimenti minerali. Come possiamo eliminare tutto ciò? Ricordiamo che dopo ogni utilizzo è necessario risciacquarlo, utilizzando anche un detergente. Sebbene questa pulizia sia effettuata quotidianamente, dopo qualche mese si possono formare dei depositi di colore marrone o grigio. Vediamo insieme come eliminarli.

COME PULIRE L’ESTRATTORE: TRE SISTEMI IDEALI PER UNA PULIZIA EFFICACE E VELOCE

Pulire l’estrattore è un lavoro necessario per eliminare le incrostazioni calcaree, i depositi di succo secco e i sedimenti minerali. Oltre i lavaggi quotidiani dopo ogni utilizzo dell’accessorio, bisogna anche effettuare una pulizia profonda ed efficace con questi tre sistemi. Non va bene lasciare i depositi all’interno dell’estrattore, poiché si andrebbero a moltiplicare i batteri che creano contaminazioni. Non solo, possono anche creare dei problemi al filtro. Ricordiamo che, però, non basta utilizzare la spazzola e il detergente. Questi due prodotti sono ideali solo per una pulizia quotidiana, che avviene dopo ogni utilizzo dell’estrattore. Per una pulizia più profonda abbiamo bisogno di una di queste tre soluzioni.

Se ci troviamo di fronte a delle incrostazioni calcaree dobbiamo usare una soluzione composta da acqua, aceto e succo di limone. Lasciamo i tre componenti uniti per un’ora o anche per tutta la notte. Dopo di che, possiamo passare alla pulizia profonda dell’estrattore.

I depositi di color bruno bisogna, invece, usare una soluzione formata da acqua e anticalcare. Questi saranno in grado di rimuovere le muffe sulle parte in silicone.

Una soluzione naturale è rappresentata da acqua e acido citrico al 15%. Questo composto può essere realizzato in modo molto semplice.


Ricordiamo che per queste preparazioni bisogna utilizzare sempre acqua calda. Per risultati migliori, consigliamo di usarla massimo a 50 gradi. Nel caso in cui i depositi siano di grande spessore, possiamo anche usare direttamente il concentrato senza diluirlo con l’acqua. Infine, dopo aver effettuato questa pulizia, è consigliato fare un lavaggio con acqua e detergente. In questo modo eliminiamo definitivamente il problema. Dunque, non ci resta che provare questi tre metodi per pulire l’estrattore in modo veloce e semplice.


Leggi altri articoli di Casa

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

  • Ultime Notizie Flash

    Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicitá. Non puó pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 2001.

    © Ultime Notizie Flash

  • Chi siamo

    Ultime Notizie Flash by Purple di Filomena Procopio

    Via Della Libertà, 106 - Montesano Salentino (Lecce)

    P.I.: 03370960795 - Iscrizione REA: 307423

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close