Come e dove è meglio costruire una dependance?

depandance

Sono molti gli italiani che sognano di avere uno spazio in casa tutto per sé, da non condividere con gli altri membri della famiglia, una “zona franca” in cui rilassarsi e passare il proprio tempo libero, dedicarsi agli hobby, ma anche lavorare e studiare in tutta tranquillità. Soprattutto durante questi mesi di pandemia, che sono stati caratterizzati dal diffondersi dello smart-working e della didattica a distanza, con la sospensione delle lezioni in presenza, avere un po’ di privacy in una casa abitata da più familiari risulta essere un’esigenza alla quale non si può rinunciare.

La dépendance nel giardino: gli utilizzi

Ma se la casa è composta da poche stanze e lo spazio extra non si può ritagliare al suo interno, è un’ottima idea sfruttare gli spazi esterni. Ovviamente, la condizione è quella di possedere un giardino di medie o grandi dimensioni, che possa accogliere una pratica e comoda casetta in legno.

Questo, però, non è l’unico utilizzo che se ne può fare di una dependance in giardino. In casa potrebbe mancare anche una stanza per gli ospiti, per gli amanti della compagnia che spesso desiderano invitare amici e parenti. Questa casetta è ideale per destinare uno spazio indipendente, con ingresso autonomo e bagno personale, in cui accogliere gli ospiti, come se fosse un grazioso pied à terre.

Per questo tipo di destinazione d’uso, bisogna ottenere i requisiti di abitabilità: è necessario, in primis, che la dependance sia coibentata, ossia caratterizzata da un isolamento termico che trattenga il calore all’interno della casa nei mesi invernali e mantenere i locali freschi ed arieggiati nei mesi più caldi.

Si potrebbe anche pensare di tirar su piccolo business e destinare la dependance per gli affitti brevi, come se fosse un B&B, soprattutto se si vive in una zona molto turistica di mare o in montagna. Ovviamente servirà ottenere i permessi necessari per avviare l’attività.

Un’altra idea carina è quella di costruirsi una personale zona fitness in casa. Con le chiusure forzate di molte attività, tra cui le palestre e i centri sportivi, molti italiani hanno iniziato ad allenarsi in casa e alcuni hanno scelto di proseguire in questo modo. La casa in legno da giardino è una soluzione pratica da allestire con gli attrezzi per lo sport, senza ingombrare le stanze del proprio appartamento.

Oppure ancora possono essere utilizzate come ripostiglio per gli attrezzi necessari al giardinaggio. Spesso non si ha spazio a sufficienza e tutti gli oggetti per il fai da te e la cura del verde vanno a finire accantonati a ingombrare il box auto o la soffitta, e ogni anno è complicato recuperarli o averli a portata di mano. Anche gli ombrelloni da giardino, i gazebo, le sdraio e le amache che d’inverno vengono messe al riparo, possono trovare comodo spazio in questo magazzino extra.

Casette in legno: case prefabbricate pronte all’uso

Appartenenti alla categoria delle case prefabbricate, si tratta di strutture realizzate in legno da montare all’interno del giardino. Ma “prefabbricate” non vuol dire omologate e anonime, perché ogni caratteristica interna è personalizzabile a seconda delle esigenze abitative e dei gusti personali di chi la sceglie.

Le casette in legno sono molto acquistate negli ultimi anni, perché il loro più grande punto di forza è quello di appartenere alla bioedilizia. Sono tipologie di strutture abitative che sfruttano il più possibile materiali ecologici e resistenti che sappiano garantire le migliori prestazioni, dedicando molta attenzione a ridurre al minimo l’impatto ambientale.

Il materiale che per eccellenza risponde a queste caratteristiche è il legno proveniente da foreste certificate, in cui la raccolta avviene servendosi di tecniche sostenibili e ambientali e nel pieno rispetto dei ritmi di ricrescita degli alberi.

Questi sono solo alcuni dei motivi per cui non ci si può improvvisare costruttori di casette in legno, ma è necessario affidarsi all’esperienza e alla professionalità di chi ne ha fatto un mestiere e assicurarsi di vedere realizzato un prodotto con materiali di qualità, con il massimo della garanzia e dell’assistenza sull’assemblaggio, accompagnando il cliente dal preventivo fino alla messa a terra della casa in legno.

Dai un’occhiata a questi prodotti Pineca, ce n’è per tutti i gusti ed esigenze: di piccole, medie e grandi dimensioni, coibentate o meno, con o senza terrazzo, con veranda esterna aperta o coperta o con porticato, dal design minimal o più ricercato, termoautonome, con gli infissi già montati o personalizzabili, con le pareti a vetrata o più discrete.

La dépendance nel giardino: i vantaggi

Scegliere una casetta prefabbricata in legno porta con sé una serie di vantaggi che non si riscontrano con le classiche costruzioni in muratura.

  • Il prezzo è contenuto: costruire una casetta in legno costa molto meno di una casa in cemento.
  • I tempi di costruzione sono ridotti: essendo più semplice da assemblare, si costruisce con maggiore velocità.
  • È grande il risparmio energetico: il legno è un ottimo isolante termico, quindi serviranno meno energie per riscaldare e raffreddare l’ambiente.
  • È grande il risparmio in bolletta: consumando meno energia e riducendo la dispersione del calore, i costi in bolletta sono abbattuti.
  • La casetta è eco-friendly: costruita con materiali naturali ed ecosostenibili.
  • La struttura si può spostare: se si vuole destinare la casetta ad un altro utilizzo e posizionarla in un altro luogo, si può smontare e riassemblare facilmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.