Uova di Pasqua, i modi per conservare il cioccolato

conservare il cioccolato delle uova di pasqua

Forse non lo sapevate ancora ma esistono dei modi che vi permetteranno di conservare il cioccolato avanzato delle uova di Pasqua. Soprattutto se in casa ci sono dei bambini, sono tante le uova che abbiamo in cucina per le festività pasquali. Spesso capita di ritrovarsi con una grande quantità di cioccolata e di non sapere appunto cosa farsene. Ma ecco che abbiamo buone notizie in merito, poiché esistono delle idee in grado di aiutarvi a conservare le uova avanzate. Vediamo insieme quali sono i consigli per non essere costretti a buttare via questo cibo così goloso.

COME CONSERVARE IL CIOCCOLATO DELLE UOVA DI PASQUA: I CONSIGLI DA SEGUIRE

Abbiamo raccolto per voi le idee migliori per conservare il cioccolato delle uova di Pasqua. Con quello avanzato vi toccherà creare dei nuovi dolci. Preferiamo soprattutto quello fondente, sicuramente più indicato per preparare le varie ricette. Se, però, sapete già che non lo mangerete vi consigliamo di raccoglierlo e di preparare dei sacchetti. Dopo di che, portato il tutto alle mense o in chiesa, dove sapranno donare quel cioccolato ai più bisognosi. Il cioccolato fondente potete tranquillamente conservarlo, in quanto si conserva meglio rispetto agli altri tipi. Nel caso delle uova kinder, è consigliato mettere il cioccolato dentro i dolci, come una golosa torta. Potete anche scegliere di creare delle gocce di cioccolato, utili per diversi tipi di dolci. In questo caso, basta tritare il cioccolato con il coltello e conservare poi il tutto in un barattolo in frigo.

Per quanto riguarda il tempo di conservazione generale del cioccolato è necessario prendere in considerazione la tipologia: fondente anche per 2 anni, al latte un anno e bianco per sei mesi. La migliore temperatura in cui tenere conservato questo genere di cibo è tra i 10 e i 15 gradi. Consigliamo di tenerlo in dispensa, avvolta nella carta da forno e nella pellicola trasparente. Il cioccolato deve restare in un ambiente asciutto e lontano dalla luce, soprattutto in estate. All’interno del frigo, dopo averlo spezzettato e chiuso in sacchetti da congelo con chiusura ermetica, va conservato nel cassetto delle verdure. Può pure essere conservato nel freezer, ma bisogna essere sicuri che i sacchetti siano ben chiusi e lontani da cibi troppo saporiti. Ogni volta che vorrete utilizzarlo, potrete tirarlo fuori dal frigo o dal congelatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.