Il trucco per far sembrare i capelli più lunghi con la coda

Volete mostrare una chioma più lunga e fluente anche legando i capelli? Se la risposta è sì, non vi resta che conoscere il favoloso trucco per far sembrare i capelli più lunghi con la coda. Spesso questa pettinatura viene utilizzata per lasciare scoperto il viso oppure perché non si ha il tempo di fare lo shampoo. Nessuno però sembra sapere che con un semplice trucco si possono far sembrare i capelli più lunghi di quanto realmente non lo siano. Vediamo quindi come fare con delle semplici mosse.

Per far sembrare i capelli più lunghi con la coda non bisogna essere delle esperte nella realizzazione di acconciature. Procuratevi dunque due elastici, un pettine a coda e la spazzola che utilizzate generalmente per spazzolare i capelli e sciogliere i nodi. Ora la prima cosa da fare è proprio spazzolare i vostri capelli per prepararli ad essere suddivisi in due sezioni grazie al pettine a coda, con cui andrete a creare una riga orizzontale. La parte inferiore dovrà essere meno folta di quella superiore. Ora fate una bella coda alta con la sezione in alto e poi legate la seconda sezione quattro dita sotto l’altra. E’ importante che la coda superiore copra totalmente l’elastico dell’altra, così da sembrare una cosa sola e nascondere totalmente il trucco.

I capelli quante volte e come vanno lavati, tutti sbagliamo

Il trucco per far sembrare i capelli più lunghi con la coda è perfetto per coloro che hanno capelli mossi o ricci. Se i capelli sono lisci, per dare volume utilizzate la spuma e asciugateli con il diffusore del phon tenendo la testa in giù. Una volta creata questa acconciatura, potete arricchirla con delle mollettine o altro, così da distogliere l’attenzione dal vostro trucchetto. Che ve ne pare? Proverete a mettere in pratica questa tecnica?

Capelli, i tagli corti da scegliere per l’autunno/inverno 2016-2017

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.