I bambini con la febbre possono uscire? Tutte le indicazioni

bambini febbre

I bambini con la febbre possono uscire? Questo è quello che si chiedono i genitori con un bambino che sta poco bene. Opinione comune è che un bambino con la febbre debba rimanere chiuso in casa per non aggravare la sua situazione. Ma è davvero così? Fa male uscire se si ha la febbre? Ovviamente tutto dipende dalle condizioni generali perché quando si sta male si ha voglia spesso di rimanere coricati. Scopriamo perciò cosa si può e non si può fare con un bambino febbricitante.

Bambini con la febbre: devono rimanere in casa?

Cosa dicono i pediatri riguardo alle uscite con un bambino con la febbre? Capita spesso che, in caso di malanni, i bambini rimangano chiusi in casa per diversi giorni in attesa che siano completamente guariti. In realtà non esistono delle vere e proprie controindicazioni nel far uscire un bimbo che sta male, ovviamente se le sue condizioni generali sono abbastanza buone. Se ha una malattia infettiva, meglio invece evitare di farlo stare a contatto con altre persone, soprattutto bambini, per il rischio di ulteriori contagi.

I bambini dunque possono uscire con la febbre anche se fa freddo. Bisogna però considerare tutto quanto e soprattutto il tipo di uscita. Recarsi dal pediatra non crea alcun problema, così come andare in un’altra casa, per esempio dai nonni. Vanno bene anche delle passeggiate tranquille. Le cose da evitare sono però i parchi, le corse all’aria aperta e soprattutto i giochi con la neve. In questi casi, essendo il sistema immunitario del bambino debole a causa della febbre, potrebbe essere troppo stressato.

C’è anche da dire che, sia gli adulti che i bambini, in caso di febbre spesso si sentono giù di tono. Dunque si tende a dormire di più o comunque a rimanere sdraiati o seduti, perché debilitati. In questi casi meglio non forzare il bambino e lasciarlo a casa tranquillo.

In caso di febbre e di temperature basse, se è necessario uscire, è fondamentale che il bambino sia coperto bene. Dunque mettete degli indumenti abbastanza pesanti se le temperature sono rigide e coprite la testa con un cappellino e il collo con una sciarpa.

Insomma, non esistono vere e proprie controindicazioni a uscire con la febbre, anche in inverno, purché si prendano in considerazione tutti gli elementi di cui vi abbiamo parlato. Uscite brevi possono anche essere di aiuto per sentirsi meglio dopo diversi giorni chiusi in casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.