Smettere di fumare fa ingrassare? Tutta la verità

Per smettere di fumare serve tanta forza di volontà, grinta e determinazione. Ma smettere di fumare fa ingrassare? Secondo uno studio presentato al Congresso della Società Europea di Medicina Respiratoria ERS, il fumo influenza il nostro appetito, andando a modulare gli effetti dell’ormone della fame. Sono molti i fumatori e le fumatrici che usano l’aumento di peso come alibi per non smettere di fumare. La ricerca è stata condotta dal gruppo di Konstantina Zachari della Harokopio University di Atene e i ricercatori hanno cercato di capire la relazione tra apporto dietetico e astinenza da sigaretta. Lo studio ha coinvolto 14 adulti in buona salute e gli esperti hanno osservato le reazioni dei soggetti in seguito all’astinenza durante una notte da fumo e cibo. I 14 adulti sono stati sottoposti a due esperimenti distinti: nel primo i partecipanti dovevano fumare 2 sigarette della loro marca preferita e nel secondo dovevano solo tenerne una in mano, senza fumare. 45 minuti dopo aver fumato le sigarette (o averne tenuta solo una in mano), i soggetti potevano mangiare a piacimento una serie di snack.

I CONSIGLI PER I CIBI DA SCEGLIERE QUANDO SMETTIAMO DI FUMAREI ricercatori hanno registrato le calorie consumate dal tempo 0, dopo un’ora e dopo 150 minuti e le sensazioni dei partecipanti relative all’appetito e al desiderio di fumare. Inoltre sono state condotte delle analisi per il dosaggio di alcuni ormoni tra cui quello della fame.
Il risultato? Mangiando 45 minuti dopo aver fumato le 2 sigarette, sono state introdotte 152 calorie in meno. Nessuna differenza invece tra le preferenze di cibo (dolce o salato). Invece le concentrazioni di ghrelina, l’ormone della fame a 60 minuti nell’esperimento condotto senza far fumare i partecipanti sono risultate basse, segno di una sensazione di maggiore sazietà quindi segno di un maggior consumo di cibo.
Ovviamente serviranno ulteriori studi per capire meglio questi meccanismi. La Zacchari ha rivelato che bisogna cercare di trovare delle modalità per bilanciare l’aumento di peso di chi smette di fumare in modo da “aumentare il numero degli ex-fumatori e ridurre i tassi di recidive”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.