Record per Sole a catinelle: più di 1200 copie distribuite

Dopo il boom di visualizzazioni per il trailer, ora Sole a catinelle batte un altro record: sono infatti più di 1200 le copie distribuite della nuova fatica cinematografica di Checco Zalone. Circa 1250 per la precisione e  più di 30.000 prenotazioni in sole 24 ore. Dopo i 15 milioni di euro guadagnati da Cado dalle nubi e i 45 milioni di Che bella giornata, Checco Zalone torna in sala da oggi e la senza dubbio i guadagni saranno ancora maggiori. D’altronde, le sole scene mostrate nei trailer fanno letteralmente morire dal ridere. Nella conferenza stampa di oggi a Roma, Luca Medici (nome reale del comico pugliese) di non aver dormito per la tensione. Sole a catinelle è la storia di un papà che affronta la crisi in maniera eccentrica pur di portare il figlio in vacanza. Stavolta, l’attore è un piazzista di aspirapolvere in crisi con le vendite e con la moglie, cui ha riempito la casa di oggetti finendo vittima delle finanziarie, ed è padre del piccolo Niccolò. Al piccolo promette una vacanza straordinaria qualora riuscisse a ottenere tutti 10 in pagella – convinto che sia un’impresa impossibile. Niccolò ci riesce e il padre è così costretto a offrirgli una vacanza da sogno. Data la crisi economica, però, il buon Zalone lo porta in un paesino del Molise facendogli credere che sia una meta ambita. Non saranno certo ferie di lusso, ma gli incontri con i personaggi bizzarri e altolocati renderanno la vacanza spassosa più che mai. Il film esce in oltre 1200 sale: un record assoluto. Per gli amanti della commedia e dell’ironia di Checco Zalone, Sole a catinelle risulta sicuramente un film da non perdere. Non a caso, più di 1200 copie distribuite evidenziano come l’attesa per la pellicola sia molta. La sceneggiatura è stata scritta dallo stesso attore pugliese in collaborazione con il regista, Gennaro Nunziante. I due hanno dichiarato di far riferimento al mondo cinematografico, quello industriale, filantropico e radical chic nella loro ironia. Ovvero, sono questi i principali obiettivi puntati dall’ex cabarettista di Zelig per far ridere. L’ultima nota di colore la regala lo stesso protagonista del film: “Il fatto di essere diventato papà mi ha ispirato per questa storia anche se per colpa del film è da tre mesi che mia figlia Gaia la vedo solo due giorni a settimana” e poi chiude così: “Adesso spero che il film faccia un sacco di soldi, ma soprattutto sono contento di tornare da lei“. Dunque, stasera tutti al cinema a vedere Sole a catinelle. Inutile chiedervi se è presenta nei cinema vicino casa vostra: più di 1200 copie distribuite non lasciano dubbi.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.