I Perturbazione raccontano il loro Festival, l’intervista

Poche rapide domande al mitico Tommaso, il cantante dei Perturbazione. Non abbiamo voluto rubare molto tempo in queste giornate fatte di promozione, impegni televisivi e radiofonici. Poche chiacchiere per chiedere cosa resterà ai Perturbazione di questo festival. Il tanto discusso Sanremo 2014 li ha visti tra i protagonisti. Come è stato per loro salire sul palco dell’Ariston? Ecco cosa ci hanno raccontato. L’intervista di Ultime Notizie Flash.

Una grande emozione arrivare a Sanremo. Cosa si prova a salire sul palco dell’Ariston?

Salire sul palco dell’Ariston è sempre una grande emozione. Sanremo è un insieme di cose difficili da spiegare, la definirei una bestia strana difficile da gestire anche per noi che abbiamo comunque tanti anni di esperienza alle spalle. Grande paura in particolare nelle prove e poi alla nostra prima apparizione sul palco non possiamo negarlo. Ma poi ti rendi conto che al tuo fianco c’è una grande orchestra che non sbaglia un colpo e tutto diventa più semplice. La tensione si scarica piano piano sul palco e dopo i primi minuti puoi iniziare a fare tutto quello che ti viene meglio. Non posso negare che la nostra esperienza è servita.

 

Qual è stata l’esibizione che avete preferito di più?

Se dovessi scegliere una esibizione da definire la mia preferita ti direi sicuramente quella del giovedì sera.

A proposito delle esibizioni appunto non possiamo dimenticare quella con Violante Placido. Occhi puntati su di voi ma anche su di lei visto poi il look che ha scelto…Cosa si prova a stare accanto a una donna così? E poi certo…Anche a cantare con lei…

Eh che dire…Durante le prove non te lo nascondo andavo dai tecnici e gli chiedevo di prendermi a sberle perché Violante è davvero bellissima. Non posso fare altro che ringraziarla perché ha accettato di duettare con noi mettendosi in gioco. E poi è bellissima, lo vedono tutti ma sa mischiare la sensualità con la dolcezza cosa che ha fatto bene con la donna cannone. In fondo poi in ognuno di noi c’è una donna cannone con tutte le debolezze. Abbiamo usato lo stile del festival, le parole chiave che ruotano intorno alla bellezza in questa esibizione senza voler strafare, un gioco bello che è piaciuto anche in regia e i loro consigli hanno reso la nostra esibizione davvero molto bella e particolare. Lei è unica, un po’ come il nostro brano e la ringrazio ancora per quello che ha fatto insieme a noi.

Diamo i voti. Che voto dareste al Festival di Fazio e Littizzetto e che voto dareste invece ai Perturbazione?

Se dovessi dare un voto al Festival darei un 7,5. Si sa che non siamo mai tutti contenti e trovare qualcuno che riesca a vedere sol o cose positive non è semplice, ci sarà sempre qualcuno che dirà che qualcosa non andava bene. Però io penso a tutte le esibizioni ad esempio il flash mob oppure Franca Valeri e mi rendo conto che di momenti indimenticabili ce ne sono stati. Forse è un pochino lungo ma dire di accorciare è semplice, farlo poi diventa più complicato. E invece ai Perturbazione do n bel 9 perché a quanto pare ce lo siamo davvero meritato! Siamo felicissimi perché per noi è stata una scommessa vinta. Non abbiamo mai pensato di arrivare e fare gli spocchiosi quelli che dicono che vogliono arrivare ultimi perché non hanno nessun interesse. Non è così. Ce la siamo goduta e abbiamo deciso di portare sul palco due canzoni diverse tra di loro pop si ma un pop coraggioso. Ad esempio L’Unica è un brano che parla d’amore ma lo fa in modo diverso. A quanto pare poi sta piacendo molto…

In effetti insieme a Controvento, L’unica  è forse uno dei pochi brani che ha lasciato il segno…

Così ci dicono e noi vogliamo crederci…Ce lo dicono in tanti quindi forse è vero!

Il podio ideale…

Il mio podio ideale…I brani di Noemi mi piacevano molto, poi sicuramente Frankie e perché no i Perturbazione…

Il vostro futuro dove vi vedremo e sentiremo?

Partiamo subito con il nostro tour…Andremo in giro per l’Italia con la nostra musica. Per ora abbiamo una decina di tappe ma speriamo di aggiungerne altre anche al sud in Sicilia e in Calabria.

Ecco le date del tour

14-03-2014 – VERONA / WINTER GARDEN c/o CROWN PLAZA HOTEL

21-03-2014 – TORINO / HIROSHIMA MON AMOUR

22-03-2014 – LIVORNO / THE CAGE THEATRE

26-03-2014 – AREZZO / KAREMASKI

27-03-2014 – POZZUOLI (NA) / DUEL BEAT – SALA 3

28-03-2014 – BRINDISI / WANNA_PLAY! – DOPO LAVORO

29-03-2014 – ROMA / BLACKOUT

04-04-2014 – PARMA / CAMPUS MUSIC INDUSTRY

10-04-2014 – BOLOGNA / LOCOMOTIV CLUB

11-04-2014 – S. BENEDETTO DEL TRONTO (AP) / KONTIKI

12-04-2014 – BRESCIA / LATTERIA MOLLOY

16-04-2014 – SEGRATE (MI) / MAGNOLIA

17-04-2014 – TRENTO / AUDITORIUM SANTA CHIARA

18-04-2014 – TREVISO / HOME ROCK BAR

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.