L’ennesimo kolossal Marvel: Guardiani della galassia sarà un nuovo capolavoro?

Arriva nei cinema l’ennesimo kolossal targato Marvel (e Disney): Guardiani della galassia. Sarà un nuovo capolavoro? Anche se ha ben poco a che fare con The Avengers, il nuovo film ha tutti gli ingredienti per sfondare. Niente supereroi senza macchia e senza paura, ma un gruppo di giovani temerari che verranno catapultati in qualcosa più grande di loro, fino a venirne a capo. Vediamo in breve la trama. Peter Quill viene misteriosamente risucchiato nello spazio dopo la morte della madre. Qui viene accolto da un umanoide dalla pelle blu: Yondu. Quest’ultimo decide di non consegnarlo a chi dovrebbe e tenerlo per sé. Peter verrà allevato ed entrerà a far parte della squadra di fuorilegge Ravager.

Dopo anni di duro addestramento e scorribande, Peter diventa un avventuriero dello spazio chiamato Spacelord e scoprirà che il malvagio Ronan vuole distruggere il pianeta Xandar (una sorta di Terra alternativa) e non solo. Così, Peter si allea con una squadra di ricercati: il procione Rocket, Groot, una creatura dalla pelle simile a quella di un albero, la bella Gamora e Drax. Diventeranno così i Guardiani della galassia. Il film è una riuscita combinazione di dramma, azione e umorismo. Gli effetti speciali sono quanto di meglio possa produrre la Disney in collaborazione con la Marvel. Da segnalare anche il cast, che annovera nomi quali Vin Diesel e Bradley Cooper.

Ecco dove vedremo ancora Iron Man – LEGGI QUI

Il regista del film è James Gunn, che è stato anche sceneggiatore di Scooby Doo e dell’Alba dei morti viventi oltre che regista di Super. Il nuovo kolossal della Marvel uscirà nei cinema mercoledì 22 ottobre e sarà sicuramente amato sia bambini che dai più grandi. Guardiani della galassia si prospetta per l’ennesimo capolavoro ed è in grado di accomunare più generi e generazioni. Infine, come consuetudine nei kolossal estrapolati dai fumetti Marvel, conviene restare seduti anche dopo la lunga sequela dei titoli di coda per godersi il solito immancabile spezzone finale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.