Split regala un finale da decifrare: è possibile comprenderne il significato?

Split regala un finale da decifrare: è possibile comprenderne il significato? La spiegazione nelle parole del regista che svela anche la possibilità di lavorare a un sequel

Campione di incassi per due settimane consecutive, il film Split segna il gran ritorno di M. Night Shyamalan che, dopo le pellicole ritenute un insuccesso da pubblico e critica, lascia il segno con la storia di Kevin, un ragazzo dalle 23 personalità tutte da scoprire in una trama intricata e molto forte dal punto di vista psicologico. Un film che negli States è stato accolto con grande entusiasmo, come è accaduto anche al box office in Italia nei primi giorni. Ma all’uscita dal cinema, la sensazione della persona che ha visto Split, è quella di chi ha davvero capito a fondo che cosa il regista ha voluto raccontare con la sua storia? Difficile a dirsi anche perchè i messaggi che si vogliono dare possono essere molteplici, non solo. Non tutte le persone che hanno visto Split conoscono il regista al punto da poter interpretare le sue scelte. E anche per questo, il finale del film, ci lascia con un punto interrogativo, non per quello che possa esser accaduto, ma per qualcosa che potrebbe esserci sfuggito. Per esempio: perchè mostrarci Bruce Willis in quella tavola calda solo nell’ultima scena? Qual è il significato di questi attimi del film? In realtà è lo stesso regista a spiegare quello che significa la sua scelta, che si collega, come capirete tra qualche riga, a un altro film di M. Night Shyamalan.

IL FINALE DI SPLIT: QUAL E’ IL VERO SIGNIFICATO?

Ma facciamo un piccolo passo indietro e torniamo proprio al finale del film. La protagonista della storia, Casey, si è salvata e probabilmente ha anche trovato il coraggio, grazie a Kevin, di denunciare suo zio, una cosa che non aveva mai pensato di essere in grado di fare. Da 16 anni viene molestata da suo zio e, dopo la morte dei suoi genitori, non ha neppure provato a ribellarsi all’affidamento a suo zio, che tanto male le ha fatto. Anche di questo però non c’è traccia in modo esplicito, lo si capisce solo dallo sguardo della ragazza e da quello della poliziotta che probabilmente riesce a intuire il disagio della giovane.

split personalità
Le diverse personalità di Kevin

Non sappiamo neppure che cosa ne sarà di Kevin: lo vediamo di fronte a uno specchio mentre le sue varie personalità vengono fuori e cercano la famosa “luce” per appropriarsi del ruolo più importante. Sappiamo però che la Polizia lo cerca, che sa delle sue personalità e che è alla ricerca di qualcosa di “soprannaturale”. E poi arriviamo alla scena in cui, mentre un servizio in tv mostra gli ultimi sviluppi sul caso, in un bar-Tavola calda, alcune persone discutono di questo pericoloso criminale, facendo anche riferimento a un altro caso di cronaca del passato.

Proprio in questa scena finale, ecco comparire Bruce Willis. Qual è il ruolo dell’attore e perchè il regista ha scelto di dare a lui la palla sul finale? Lo spiega proprio il regista con queste dichiarazioni:

Questo personaggio era nello script originale di Unbreakable, al posto dell’uomo vestito di arancione, il personaggio di Bruce Willis si imbatteva in una delle personalità di Kevin e salvava le ragazze. C’erano 20 pagine su di lui e tutte le scene sono state reinserite in questo film. Mi sono chiesto ‘Possiamo fare un sequel senza far capire che lo sia fino alla fine?’. E da qui è nata l’idea.

Nell’epilogo, la connessione con Unbreakable è sottolineata dal tema musicale di James Newton Howard. E Shyamalan ha dichiarato che un terzo capitolo non è un’ipotesi così lontana. E’ possibile quindi che dopo Split ci sia una sorta di sequel che però non è un vero sequel? La parola al regista: 

Spero che un terzo film si faccia. La risposta è sì. Ogni tanto sono un fifone, non so ancora cosa succederà, ma andrò nella mia stanza dopo che questo film sarà uscito e inizierò a scrivere. Ho una traccia molto robusta in mente, molto intricata. Ma ora l’aspettativa per le mie trame è sempre alta, devo sapere che sarà una bomba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.