I risultati dell’autopsia: Libero de Rienzo morto per una overdose

Si è da subito pensato che l’attore Libero de Rienzo potesse purtroppo esser morto a causa della droga. La polvere bianca ritrovata in casa, i tabulati telefonici e l’incontro con la persona che forse ha portato la droga. Oggi quelle ipotesi diventano certezze. Sono infatti arrivati i risultati dei test effettuati in queste settimane: è morto per aver consumato eroina l’attore Libero De Rienzo. L’attore era stato trovato morto il 15 luglio scorso nel suo appartamento in zona Madonna del Riposo, a Roma. Questo quanto emerge dall’autopsia e dagli esami tossicologici disposti dalla procura di Roma ed eseguita dal Policlinico Gemelli sul corpo di De Rienzo. Solo tanto dolore per la famiglia di Libero che non aveva voluto commentare in nessun modo la notizia. Funerali privati e un addio silenzioso per l’attore, con le persone a lui più care. Ma un grande affetto era arrivato dal pubblico e dai colleghi che lo avevano amato, ritenendolo uno dei migliori attori del nostro tempo.

Stando alle ultime notizie sulla vicenda, la Procura di Roma ha notificato un avviso di conclusione delle indagini a carico di Mustafa Minte Lamin, 32 anni, l’uomo che avrebbe ceduto l’eroina all’attore. A lui la procura contesta le accuse di detenzione, cessione di stupefacenti e morte come conseguenza di altro reato. L’uomo, attualmente in carcere, è accusato di aver ceduto droga oltre all’attore anche ad altre 5 persone. 

La morte di Libero de Rienzo causata dalla droga

Il decesso è riconducibile a un arresto cardiorespiratorio per intossicazione acuta e mortale da metaboliti di eroina”. Da quanto emerso nel corso dell’esame autoptico, l’attore avrebbe anche consumato della cocaina e dei tranquillanti che però non avrebbero causato il decesso.  Gli esami infatti, hanno rilevato anche tracce di cocaina e di benzodiazepine, che non sarebbero però la causa della morte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.