Time Warp 2011, c’è un italiano è Marco Carola

Al Time Warp 2011 c’è un italiano è Marco Carola.  E’ uno dei dj italiani più conosciuti a livello mondiale. La sua fama acclarata è rinsaldata dalle molteplici ospitate nei locali cult di tutto il mondo. Come molti suoi colleghi il vero trampolino di lancio si è presentato quando ha cominciato a collaborare con l’etichetta discografia Minus che fa capo al quarantenne Richie Hawtin. Ed infatti il suono che fuoriesce dalle casse nei set di Carola non è molto dissimile a quello del dj canadese. Una battuta intesa nel produrre o suonare pezzi quanto però, meno cattiva o progressiva, più scandita e ripetuta che rende più godibile ai suoi fan le tracce da lui proposte.

Ed infatti Marco Carola può essere definito come il Re della Minus al pari forse di Magda, riconosciuto dal suo popolo napoletano come una sorta di Maradona della minimaltechno. Il dj partenopeo si è davvero meritato l’affetto e la consacrazione nel panorama internazionale, sotto certi punti di vista in un periodo dove emergono quasi solo esclusivamente dj tedeschi (Germania patria consacrata di un house music sempre più lontana da quella che si poteva ascoltare nello Studio 54). Di sicuro vederlo inserirsi le cuffie alle orecchie e prepararsi a immettere i suoi pezzi del momento al Timewarp sarà un vero e proprio motivo di orgoglio nazionale. Nelle numerosissime ospitate in tutti i locali d’Europa da ricordare, tra i suoi tanti exploit, quello di Capodanno con lo strepitoso B2B con Locodice all’Atlantico di Roma.

Tommaso Maria Ferrante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.