Time Warp 2011 i protagonisti: c’è Ricardo Villalobos


From Santiago del Chile al Time Warp 2011 : Ricardo Villalobos genio e sregolatezza delle console internazionali. Suono fluido ricercato, una miscela tra generi più tekkati e quelli tradizionalmente riconducibili al tribale. Influenzato da sempre dalla sua cultura musicale radicata nel corso della sua adolescenza, Villalobos ha cominciato a produrre da giovanissimo già alla fine degli anni 80′. Di notevole fattura alcuni suoi pezzi che hanno fatto il giro del mondo, da Fizheuer Zieheuer a Enfants passando per il famosissimo remix di “The sinner in me”, brano dei Depeche Mode. E’ rispettato e idolatrato dagli amanti del genere soprattutto per la capacità di tirar fuori dal cilindro pezzi Unrelesead, cioè introvabili o davvero poco conosciuti. Nel 2009 è protagonista insieme a Reboot, produttore del pezzo, del lancio di Pra Dizer,Caminando e Cantando.

Pochi sanno che questa traccia è ripresa da una canzone del 1968 di Geraldo Vandrè, che la scrisse in un momento davvero poco felice per il Sud America funestano da guerre civili concretizzate da diversi anni. Ed infatti il “Villa” fu ben contento di metterlo in rampa di lancio nei suoi  dj set, insieme all’amico Reboot, in virtù delle forti radici legate alla sua terra. Al Timewarp 2010 si cimenta nel passaggio della track che diventerà la colonna sonora Teckhouse dell’estate dello scorso anno: Nous Sommes MMM (su youtube è il video più cliccato della manifestazione: http://www.youtube.com/watch?v=fwQ5AfCnNvs). E’ stato protagonista dell’ultimo capodanno del Cocoricò insieme al suo amico Lucien Luciano in un back to back che ha mandato in delirio tutta la platea fino a mattina inoltrata.

Tommaso Maria FerranteUltime Notizie Flash su Instagram


Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close