Conchita Wurts e la sua barba a L’arena di Giletti

Fino a quando deciderò di essere Conchita la barba non sarà tagliata perchè Conchita  è una donna con la barba. Sono queste le parole della Wurst, vincitrice dell’Eurovision Song Contest del 2014 ospite de L’Arena di Giletti nella puntata in onda il 4 gennaio 2015. Conchita parla della sua vita, dell’amore incondizionato che i suoi genitori hanno sempre avuto per lei. Risponde alle polemiche di chi dice che senza la barba il successo non sarebbe arrivato sottolineando come questo “personaggio” nasce dal 2010 e arriva al successo solo quattro anni dopo. Parla di come l’Austria abbia accolto il cambiamento e di come oggi sia un’artista apprezzata sia in casa sua che fuori. Ma Giletti non la bacia, un particolare che hanno notato in tanti.

Nelle immagini vediamo Conchita senza barba

Oggi invece la vediamo così

conchita

Conchita parla del suo coming out

“Io penso si nasca etero o gay. Non è una scelta. Non si sceglie di essere eterosessuali. Quando ero piccolo volevo fare la principessa, non il principe. L’adolescenza poi è un periodo in sé difficile, ancor di più perché non avevo capito la mia identità. Mi sentivo sbagliato, perché questo ti impone di pensare la società. Poi ho capito che l’unica persona che devo tenere presente sono io. Dobbiamo accettarci per quello che siamo, solo così saremo felici“.

Il cardinale di Vienna Christoph Schönborn ha espresso parole di stima nei confronti di Conchita

La cosa mi ha fatto molto piacere. Non era molto scontato avere dei complimenti da un uomo di chiesa. Io credo in qualcosa, ma non sono cattolica. La comunità LGBT ha avuto problemi con la Chiesa cattolica, ma le parole del cardinale mostrano rispetto per tutti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.