Andiamo a Comandare di Fabio Rovazzi un tormentone estivo nato per caso


Andiamo a comandare è la hit del momento, non c’è niente da fare, è diventato un vero tormentone estivo. L’autore del brano, così famoso, è un ragazzo di 22 anni milanese di nome Fabio Rovazzi (nome d’arte). Fabio non pensava assolutamente di sfondare con il brano Andiamo a comandare. Dai bimbi di 3 anni all’anziano signore tutti almeno una volta quest’estate avranno detto: “andiamo a comandare”. I bambini ne vanno pazzi e anche se non ci piace la continuiamo a cantare e resta nella testa per un po’ di giorni. Insomma da dove nasce questo tormentone? Un successo per caso ha raccontato in radio l’autore, Fabio Rovazzi.

Un ex studente del liceo artistico che ha raggiunto trenta milioni di visualizzazioni su you tube, e scusate ma non è affatto poco. Il brano è uscito a inizio anno ma se ricordate non tutti la conoscevamo e certo non avevo proprio idea che sarebbe diventata una hit estiva, ma poi a maggio 2016 ecco che è accaduto che ha cominciato a diffondersi incredibilmente facendo un picco di clic su you tube.

Star Trek Beyond – al cinema – clicca qui


Fabio Rovazzi dopo quattro anni di Liceo ha deciso di non disegnare più ma di mettersi a fare il videomaker, iniziando così a girare video e postrali su you tube. Da li l’incontro con Merk & Kremont, che sono i produttori della musica di “Andiamo a comandare” e da lì ha cominciato a fare dei video musicale a costo zero. Non sono ne un cantante ne un musicista se ho avuto io successo possono averlo tutti, e nato tutto per caso”. Rovazzi è un ragazzo per bene, non fuma , non si droga, non beve insomma la canzona voleva essere una caricatura del rapper moderno. Intanto il ragazzo è riuscito ad avere successo con una canzone nata per caso e anche se su facebook i post lo definiscono un raccomandato noi crediamo che Rovazzi con andiamo a comandare a “spaccato” letteralmente! Ovviamente vi riproponiamo il branoUltime Notizie Flash su Instagram


Leggi altri articoli di News Musica

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close