Gianna Nannini punta sul volto da una medusa viola, l’impatto è stato violento e ci vorranno settimane di cure (Foto)


Nannini medusa viola

Davvero una brutta avventura per Gianna Nannini che punta sul viso da una medusa viola annuncia ai fan che ci vorranno settimane di cure per guarire del tutto (foto). Non mostra il suo volto la cantante, confida che la parte sinistra del viso e soprattutto la fronte sono un po’ horror, ma anche l’occhio nonostante non sia stato toccato dalla medusa è semichiuso. Una vacanza al mare che le serviva per un pieno di relax, grandi nuotate e sole e invece il risultato è davvero terribile. La medusa viola è tra le più urticanti e Gianna Nannini si è scontrata con un impatto violento e così è stata inevitabilmente punta. Stava nuotando controcorrente e non ha pensato avrebbe dovuto evitare per tenere d’occhio la situazione, il pericolo.

GIANNA NANNINI DOPO LA GRANDE PAURA RACCONTA TUTTO SUI SOCIAL

GIANNA NANNINI IN PISCINA CON EMMA MARRONE E LA SUA BIMBA


Nuotando in mare ‘controcorrente’ mi sono scontrata con una medusa viola, l’impatto è stato violento e la puntura bestiale, in faccia. La parte sinistra del volto, specialmente la fronte, è un po’ ‘horror’ e l’occhio, anche se non è stato toccato, semichiuso. Ci vorrà qualche settimana di cure, per questo oggi vi condivido questa foto in cui copro #MyFace. Ci risentiamo tra qualche giorno, lunedì devo dirvi qualcosa di molto importante” ha così spiegato tutto a chi la segue sempre sui social. Ha però aggiunto anche ha per tutti una bella notizia: qualcosa di molto importante.

La foto della Nannini anche se scattata prima dell’incidente in mare rende bene l’idea. Forse Gianna è in vacanza in Sicilia dove sembra che questa estate ci siano davvero tantissime meduse in acqua, almeno in alcune zone. Passerà presto e intanto si gode le coccole dei fan che continuano a sostenerla in ogni sua scelta, soprattutto nella musica.


Leggi altri articoli di News Musica

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close