Il Concerto del primo maggio si farà? Edizione straordinaria per il Concertone da Roma

“Il lavoro in Sicurezza: per Costruire il Futuro” è questo il mood del Concerto del primo maggio 2020 che si terrà come sempre a Roma e che sarà trasmesso in diretta su Rai 3. Un grande evento con una edizione più che straordinaria. E’ stato annunciato poche ore fa in seguito alla grande richiesta di chi si interrogava sul destino di questa manifestazione. Come saprete fino al 3 maggio almeno, le misure restrittive saranno ancora molto severe per cui anche per il concerto del primo maggio vige le regole del lockdown. Come cambia quindi questa edizione che andrà comunque in onda l’1 maggio 2020? Lo spiegano direttamente le tante associazioni che curano da anni la manifestazione e che lo faranno anche per l’edizione straordinaria del 2020.

L’evento, promosso come sempre da CGIL, CISL e UIL, sarà una produzione TV di Rai Tre, con contributi musicali selezionati, prodotti e realizzati per l’occasione da iCompany con la direzione artistica di Massimo Bonelli. La prima grande differenza è il contesto: non ci sarà una piazza da dover riempire quindi non si poteva pensare che a ospitare il concerto del primo Maggio sarebbe stata Piazza San Giovanni ( anche per evitare che magari molti spettatori decidessero di riversarsi in strada anche solo per pochi minuti). Il Concertone del primo maggio si farà in uno studio televisivo.

CONCERTO PRIMO MAGGIO 2020: COME CAMBIA IL CONCERTONE



In seguito al protrarsi dell’emergenza COVID-19, l’appuntamento del Concerto del Primo Maggio di Roma cambia totalmente il suo format mantenendo però intatta la volontà di trattare i temi fondamentali del lavoro che, quest’anno più di sempre, riguardano la vita e il futuro di milioni di italiani. “Il lavoro in Sicurezza: per Costruire il Futuro”: è questo il titolo che CGIL, CISL e UIL hanno scelto per il Primo Maggio 2020.
Sarà un grande evento collettivo che andrà in onda in prima serata venerdì 1 maggio su Rai Tre, un ponte tra Roma (la storica città del Concertone) e il resto della penisola, unita nell’emergenza sanitaria e ancora in lockdown.



Primo Maggio 2020 sarà trasmesso in diretta dagli studi Rai di via Teulada a Roma e sarà ricco di ospiti, collegamenti, set musicali e contributi speciali, grazie ad una regia che si propone di rendere la consueta ricchezza musicale e narrativa dell’evento.
Per salvaguardare la qualità della musica dal vivo, nel rispetto delle norme dell’emergenza, i live saranno realizzati principalmente all’Auditorium Parco della Musica di Roma (dove sarà installato l’Auditorium Stage Primo Maggio 2020) o in altre location speciali sparse per l’Italia e proposte direttamente dagli artisti.

Il Primo Maggio 2020 in TV sottolineerà l’importanza crescente in questo momento storico di temi come lavoro, unità, partecipazione, futuro e servizio pubblico, acquisendo in queste speciali circostanze un significato ancora più simbolico e profondo. Un messaggio non prigioniero dell’attualità, bensì volto a disegnare i tratti del futuro prossimo con fiducia e consapevolezza, in cui è il lavoro che ricostruisce il Paese.

CONCERTO PRIMO MAGGIO 2020: GLI ARTISTI CHE ASCOLTEREMO



Agli artisti che si esibiranno al Primo Maggio 2020 e che verranno annunciati nei prossimi giorni, si uniranno anche i tre vincitori del contest per nuovi artisti “PRIMO MAGGIO NEXT” che saranno selezionati il 18 e 19 aprile (a partire dalle ore 15.00) attraverso una diretta streaming sul portale next.primomaggio.net, in cui saranno chiamati a reinterpretare il brano in gara da casa propria, in maniera alternativa e compatibile con i mezzi a disposizione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.