Anche dalla rivista Chi nuove rivelazioni sul matrimonio di Pamela Prati: parla una donna truffata

Sono due i servizi in edicola questa settimana che hanno qualcosa a che fare con il matrimonio di Pamela Prati che, come ormai saprete, sarà celebrato tra pochi giorni ( la data dovrebbe essere l’8 maggio 2019). Sulla rivista Oggi, viene pubblicata una intervista esclusiva a Sara Varone che racconta di esser stata ingannata dalle due manager della Prati che, qualche tempo fa, le fecero credere di conoscere un uomo che l’aveva contattata sui social e del quale si era invaghita. Una storia davvero assurda che sembra degna di un film ( o di un episodio di 90 giorno per innamorarsi, ma in quel caso almeno le persone esistono realmente). La Varone ci ha messo la faccia e, qualora abbia dichiarato il falso, ne risponderà nelle sedi opportune, sempre che qualcuno abbia intenzione di smentire la sua versione dei fatti.

IL MATRIMONIO DI PAMELA PRATI: ANCHE DALLA RIVISTA CHI UNA STORIA CHOC DI UNA DONNA DELLO SPETTACOLO

L’altro articolo, è a firma di Valerio Palmieri ed è stato pubblicato sulla rivista Chi, in edicola questa settimana. In questo caso, la donna che parla, non rende nota la sua identità ( anche se visto il racconto della Varone viene da pensare che sia proprio lei). E se non fosse l’ex soubrette, sarebbe una persona che ha praticamente avuto la stessa vicenda della Varone prima, e della Prati dopo. A quanto pare però Pamela è stata più fortunata delle signore venute prima di lei, visto che lei Mark lo conosce, lo ha visto, lo ha toccato e lo porterà presto all’altare.

Ma torniamo a noi. Che cosa ci rivela la rivista Chi questa settimana? Parla sempre una donna amareggiata e delusa per quello che ha vissuto.

“Quella che vi raccontiamo è la storia di un noto volto televisivo che, quando sono emersi i primi dubbi sull’esistenza di Mark Caltagirone e si è fatto avanti il sospetto che il matrimonio della Prati fosse stato creato ad arte per ingannare giornali, tv e forse la stessa showgirl, è saltato sulla sedia. Perché ha ripensato a ciò che era accaduto nel 2010” .

In questo caso sappiamo che la donna era stata contattata dal figlio dell’avvocato Coppi ( la Varone parla del nipote). Anche in questo caso però il nome è lo stesso, si chiama Lorenzo ( ricordiamo a tal proposito che per diverso tempo la Michelazzo ha raccontato di esser sposata con Simone Coppi figlio dell’avvocato Coppi che però non ha figli che portano questo nome, inoltre la manager risulta nubile).

Questa donna dello spettacolo quindi vorrebbe incontrare il medico, 35enne, biondo e palestrato che vive a Roma. Le cose però in questo caso sono complicate perchè l’uomo è spesso all’estero. Lavora infatti ad Haiti o si trova lì in missione umanitaria ( la cosa colpisce la nostra donna innamorata). Qualche tempo dopo la signora in questione viene agganciata da Pamela Perricciolo ( sempre stando a quella che è la versione che racconta questa donna dello spettacolo). La Perricciolo le parola di Lorenzo, le spiega dettagli della sua vita. Insomma la donna dello spettacolo si innamora sempre di più di questo principe azzurro ma smania per sentire almeno la sua voce. Decide di fare una cosa: scopre l’indirizzo in cui dovrebbe vivere a Roma e manda quindi un autista a consegnare un pacco. Quando l’uomo va a portare questo regalo, scopre che nel palazzo in questione non abita nessun Lorenzo Coppi.

La donna quindi riesce a mettersi in contatto in qualche modo per telefono con il suo Lorenzo. Risulta subito essere molto diverso dalle chat. E’ più intraprendente ma quello che la colpisce è il fatto che la voce al telefono non sia quella di un uomo ma quella di una donna.

Così, presa da un attimo di lucidità, decide di digitare da un altro telefono il numero di Pamela Perricciolo e guarda caso, risulta occupato. A questo punto, il personaggio famoso chiude con Lorenzo e chiama subito Pamela e questa volta il suo numero è libero e risponde: la sua voce è identica al presunto innamorato.

E il finale:

Dopo l’amara scoperta il nostro volto famoso sparisce dai radar e cerca di riprendersi dalla delusione. Ritroverà la Perricciolo solamente alcuni anni dopo, coinvolta in questa storia di bugie, tradimenti e inganni. E penserà: “Anch’io sono stata Pamela Prati”. Poteva capitare a tutti.”

A voi le conclusioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.