Pamela Prati e il matrimonio rimandato: l’abito da sposa è stato pagato ma non ritirato


Tra le interviste che potrete leggere questa settimana sulla rivista Chi c’è anche quella fatta al proprietario dell’atelier dove Pamela Prati si è fatta confezionare il suo abito da sposa. A differenza di quando dichiarato dalla proprietaria della villa dove si sarebbe dovuta sposare la Prati e dalla persona che si stava occupando degli allestimenti floreali ( leggi qui per approfondire la vicenda) in questo caso l’uomo, intervistato da Gabriele Parpiglia per la rivista Chi, fa sapere come sono andate le cose, e spiega di esser stato pagato per il lavoro fatto.

IL MATRIMONIO DI PAMELA PRATI: L’ABITO DA SPOSA COMPRATO MA NON RITIRATO

Andrea Guarnieri che ha realizzato l’abito da sposa di Pamela e che ha posato con lei anche in alcuni servizi fotografici, racconta come sono andate le cose.

Il lavoro da parte della signora Pamela Prati e della sua agente Eliana Michelazzo mi è stato commissionato a fine febbraio. Lei, Pamela, è stata sempre entusiasta. Chiariamo: ha fatto la copertina di un settimanale con un mio abito e non con quello ufficiale (avrà commissionato l’abito soltanto per realizzare  il servizio fotografico, ndr?). Mi ha chiesto anche delle modifiche da fare al vestito a suo piacimento. Il costo? Non lo dico, ma non è una prima linea, diciamo, non lo è assolutamente. A differenza degli altri, però, io i soldi li ho presi perché altrimenti non avrei mosso un dito e Pamela, ripeto, sembrava felice durante le due, tre prove che ha fatto. Oggi che è arrivata la disdetta delle nozze, l’abito è in magazzino.
Me lo ha comunicato la stessa Pamela Prati al telefono. Mi ha detto: “Volevo dirtelo io perché mi sembrava giusto. Il matrimonio è rinviato”. Io le ho risposto che mi dispiaceva e che avevo bisogno di conoscere la nuova data perché, nel caso passasse troppo tempo, bisogna fare degli accorgimenti dal punto di vista sartoriale. Mi ha detto che mi avrebbe fatto sapere. Vedremo. L’abito è qui, fermo. Io, comunque, i soldi li ho presi.

Leggi altri articoli di News spettacolo

Commenta l'articolo


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Riscontrata interferenza con Ad Blocker

Il tuo Ad Blocker sta interferendo con il corretto funzionamento di questo sito. Non abilitare Ad Blocker sulle pagine di questo sito oppure disabilitalo temporaneamente.

Ti ricordiamo che il lavoro dei redattori del sito viene pagato grazie alle pubblicità. Sul nostro sito puoi informarti in modo gratuito senza pagare abbonamenti ma devi disabilitare Ad Blocker per rispettare il nostro lavoro. Metti in pausa Ad Blocker per continuare la navigazione sul nostro sito e per continuare a leggere GRATIS le news. Disabilita le impostazioni e aggiorna la pagina.

Grazie per il supporto, buona lettura!

Close