Bergamo, scomparso un altro ragazzo

Un altro caso di cronaca a Bergamo che ha come oggetto una scomparsa, quella di un ragazzo. Così dopo Yara Gambirasio , Daniel Busetti (fuggito dopo un incidente e trovato morto) adesso è la volta di Jonathan Lana.

Jonhatan è stato visto l’ultima volta giovedì sera in piazza Duomo, a Milano. Il ragazzo viveva a Boltiere, nel bergamasco. Potrebbe essere che si sia allontanato volontariamente con un’amica di Montecatini conosciuta su Facebook. Il padre è disperato, manda un appello a TgCom indirizzato proprio al figlio: “Ciao Jonhatan, sono papà. Ti voglio bene. Nessuno ce l’ha con te, vogliamo solo che torni, sono disperato, non ce la faccio più“.

Non si arrende il padre di Jonhatan e vuole riportare il figlio 14enne a casa: “La sera prima si è sdraiato su di me, mi ha dato tanti baci e invece sapeva che sarebbe andato via di casa. Non riesco a metabolizzare. Quando ho cominciato a chiamarlo non ha più risposto nè alle chiamate nè agli sms. Poi passavano le ore, e la Vodafone me l’ha confermato a Milano e dal nervoso è iniziato a venirmi panico, angoscia terrore. Non ha mai, mai, mai acceso nemmeno per un secondo il cellulare. Dove diamine sta o stanno dormendo da tre giorni? Due ragazzini con cento euro in due. Ma se li sta ospitando un adulto, lei capisce questo adulto non mi sembra una bella persona. Jonathan non ha nemmeno i documenti con sé. Dov’è? Chi li sta tenendo?

Queste le parole di un padre che non si dà pace e che vuole rivedere al più presto suo figlio. Si spera ancora una volta, come nel caso di Sarah Scazzi, che sia solo una ragazzata quella che ha portato Jonhatan ad allontanarsi da casa, quelle che si fanno quando si è piccoli, non rendendosi conto del dolore che può provocare ai genitori. E si spera che, al contrario di Sarah, sia davvero così.

Sara Moretti

One response to “Bergamo, scomparso un altro ragazzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.