Roberto Straccia scomparso: l’appello dei familiari

Roberto Straccia è uno studente marchigiano, sparito a Pescara tre giorni fa. E’ insopportabile l’angoscia della famiglia che, dopo tre giorni, ha deciso di lanciare un appello: «Stiamo facendo il possibile, abbiamo battuto tutta la costa di Pescara e anche il centro città, affiggendo ovunque volantini con la foto di Roberto. Siamo in più di 20 dalle Marche, tra amici e parenti, per cercarlo. Speriamo che sia vivo, meglio che qualcuno magari lo abbia preso, piuttosto che…». Non riesce ad andare avanti Lorena Straccia, la voce di spezza tra le lacrime. Lei è la sorella di Roberto, studente di Moresco (Fermo) scomparso a Pescara. Roberto è uno studente universitario, studia lingue all’Università ‘D’Annunziò. Tutti lo descrivono come un ragazzo «studioso, bravo». Di lui si sono perse le tracce da mercoledì sera. Quando si è allontanato dall’appartamento che condivide con altri universitari fuori sede per andare a fare jogging sul lungomare pescarese. E’ utile comunicare come era vestito Roberto al momento della scomparsa: il giovane studente universitario, calciatore della Spes Valdaso, ha indossato pantaloncini rossi e giubbotto per andare a correre: ha lasciato il telefono cellulare in camera, portando con sè solo le chiavi dell’alloggio, che si trova nella zona universitaria di Pescara. Lorena, i genitori Mario e Rita, un gruppo di amici fermani si sono uniti alle ricerche di polizia e carabinieri, finora infruttuose. «Preghiamo chiunque abbia qualche informazione di contattare polizia e carabinieri» dice Lorena. «Oggi hanno cercato Roberto anche con gli elicotteri: sono tutti straordinari, meravigliosi. Nonostante il dolore che proviamo ci sono di conforto tanta solidarietà, tante manifestazioni di affetto e vicinanza. È arrivato anche il nostro sindaco Amato Venturi». A Moresco sono rimasti alcuni parenti, che ieri sera hanno organizzato una veglia di preghiera nella Chiesa di Santa Maria di Valmir. Questo è il gruppo che gli amici hanno creato per lui su facebook: Aiutateci a ritrovare Roberto Straccia, con la speranza che, anche in questo caso, il social network possa svolgere un ruolo importante per il ritrovamento dello studente.

Qui potete leggere la scheda su Chi l’ha Visto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.