Papa Wojtyla Santo entro l’anno: riconosciuto il secondo miracolo

Gridavano “Santo Subito” tutti i cosiddetti papa boys e i fedeli accorsi a piazza San Pietro in occasione della morte di uno dei papi più amati della storia. Parliamo di Papa Giovanni Paolo II, deceduto nel 2005. Le speranze di quanti amavano Wojtyla potrebbero essere soddisfatte a breve. Il Papa infatti potrebbe essere proclamato Santo entro la fine dell’anno.

Martedì scorso durante la riunione plenaria di cardinali e vescovi della Congregazione delle Cause dei santi infatti sarebbe stato riconosciuto il secondo miracolo ad opera di Karol Wojtyla, motivo per cui, dopo la sua beatificazione avvenuta il 1 maggio del 2011 ad opera del papa dimissionario, Benedetto XVI, la sua proclamazione a Santo potrebbe non tardare ad arrivare.

Sarebbe stato proprio in occasione della sua beatificazione infatti che si sarebbe verificato il miracolo preso in esame martedì dai membri della Congregazione delle Cause dei santi. Una guarigione, inspiegabile per la medicina, secondo indiscrezioni, che il collegio ha attribuito all’intercessione del tanto amato papa Karol Wojtyla. Adesso, una volta che sul documento sarà apposta la firma del Papa Francesco, tutta la questione verrà sottoposta Concistoro che deciderà la data della canonizzazione

L’ultima parola ovviamente spetta sempre al Papa in carica, Francesco I, che potrebbe decidere anche di anticipare la proclamazione di Giovanni Paolo II a Santo. Durante la riunione di cardinali e vescovi che hanno accertato la presenza di un miracolo dietro il fatto, è stato infatti indicato dicembre come mese per la canonizzazione di Wojtyla, in occasione della conclusione dell’Anno della Fede. Non è detto però che non ci si troverà ad assistere a sorprese da parte del nuovo Papa. Una santificazione di questo Papa così tanto amato e apprezzato in ogni angolo del mondo a santo infatti potrebbe essere un evento perfetto se a sugello dell’Anno della Fede.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.