Savona, marito uccide la moglie vicesindaco e si suicida

A Loano, in provincia di Savona, il 55enne Paolo Noisello ha ucciso la moglie con un colpo di arma da fuoco. La vittima è Stefania Maritano, 49 anni, nonché vicesindaco di Borghetto Santo Spirito. Il marito si è poi suicidato con la stessa arma. Si tratta dell’ennesima tragedia familiare, nella quale un uomo decide deliberatamente di togliere la vita alla propria compagna. L’omicidio – suicidio è avvenuto in casa dei coniugi, una villetta che si trova a Loano, in zona di via Bulasce, quartiere tranquillo e periferico. A quanto pare la coppia era in procinto di separarsi, a causa di problematiche coniugali.

Da quanto emerge dai primi rilevamenti, nei pressi della villetta della coppia nessuno ha sentito nulla. Ad allarmarsi sono stati dei parenti dei coniugi, che hanno visto entrambe le auto parcheggiate in un orario anomalo, di lavoro. E così la terribile scoperta: il marito ha ucciso la moglie vicesindaco e si è suicidato. La donna, assessore al Bilancio del Comune, nel corso delle ultime amministrative era stata eletta nella lista civica “Noi per Borghetto“, ed era molto conosciuta dalle persone del posto. Suo marito lavorava invece in uno studio medico, ed è stato descritto come una persona molto riservata e sulle sue.

Siamo di fronte all’ennesimo caso di femminicidio. Solo ieri una vicenda analoga era avvenuta a Rovereto, in Trentino, dove il marito ha ucciso la moglie soffocandola per poi suicidarsi gettandosi sotto un treno. Si tratta di una coppia colombiana. A compiere il terribile omicidio è stato Michaele Emmanuel Ocampo Ballestas, 28 anni, ai danni della moglie Jimenez Cuadrado Yurani, 29 anni.

Intanto al Senato è stato approvato il decreto legge sul femminicidio, e si spera con esso di scongiurare gran parte degli episodi di violenza di questo tipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.