Seneghe: allevatore schiacciato da un albero, morto per scarsa prudenza

Tragedia a Seneghe, in provincia di Oristano. E’ stato schiacciato da un albero mentre stava tagliando alcune piante. L’uomo, un allevatore, si trovava presso l’uliveto di sua proprietà. L’incidente è accaduto nella località Funtana e Mracu, in un canalone poco distante dal Monte Sos Paris. Probabilmente a causa di una scarsa prudenza, l’albero gli è caduto addosso. A perdere la vita, così, nei monti di Seneghe è Giancarlo Milia, allevatore del paese, di 50 anni. Pare che l’uomo si sia recato nel terreno di sua proprietà di mattina per svolgere dei lavori di pulitura. Stava infatti tagliando alcune piante quando, all’improvviso, un albero gli è caduto addosso, uccidendolo.

Si tratta di un luogo non facile da raggiungere per via delle strade poco agevoli. Persino i soccorsi del 118, infatti, hanno riscontrato alcune difficoltà nel raggiungere il posto. L’allevatore, al momento dell’incidente, era in compagnia del fratello, il maggiore di tre figli. Nonostante l’intervento dei carabinieri e del 118, però, per lui non c’è stato nulla da fare. Qualsiasi tentativo di salvargli la vita è risultato vano. L’allevatore ha perso la vita a causa delle gravi lesioni dovute al crollo del pesante tronco che ha schiacciato il suo corpo. Sul posto era stato inviato di proposito un elicottero in soccorso dai Vigili del Fuoco. Ma è servito a ben poco: l’elicottero, infatti, ha fatto ritorno senza nemmeno atterrare, vuoto.

Nel frattempo, il magistrato della Procura di Oristano, una volta portati a termine gli accertamenti che hanno chiarito la dinamica dell’incidente, ha disposto la rimozione del corpo, il quale è stato poi restituito alla famiglia dell’allevatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.