Facebook: tutti i profili diventano pubblici

Tra pochi giorni la privacy degli iscritti a Facebook sarà un po’ meno al sicuro. Infatti, anche in Italia, il popolare social network disabiliterà una sezione delle impostazioni sulla riservatezza rendendo il profilo di qualsiasi iscritto ricercabile attraverso il motore di ricerca. Ovviamente non si tratta di un’abolizione totale della privacy perché, in qualsiasi caso, sarà possibile scegliere il livello di riservatezza di ogni singolo post pubblicato sulla propria bacheca attraverso le impostazioni di condivisione già presenti. Si tratta di un atto finale che, in realtà, è iniziato dieci mesi fa quando l’opzione “Chi può cercare la tua timeline con il nome?” era stata disabilitata per tutti coloro che non l’avevano utilizzata, restando attiva solamente per tutti coloro che avevano deciso di aumentare il proprio livello di riservatezza. Uno dei motivi di questa scelta è stata dettata dal fatto che anche le vecchie impostazioni sulla privacy non avevano mai impedito alle persone di essere trovare attraverso altri modi. Un altro motivo potrebbe essere dettato dall’evoluzione di Graph Search il motore di ricerca di Facebook che trova le risposte degli utenti alle richieste che fanno sul social network.

Nella nota pubblicata sul blog ufficiale dal team di Facebook per avvisare gli utenti di questa novità, si dichiara: «Per la piccola percentuale di persone che utilizzano ancora l’impostazione, vedranno un promemoria che li avvertirà che l’opzione sarà rimossa nelle prossime settimane. Se hai o meno utilizzato l’impostazione, il modo migliore per controllare cosa le altre persone possono trovare su di te su Facebook è quello di scegliere chi può vedere i singoli contenuti che si condividono». Viene ribadito il concetto che la privacy, in realtà, non sarà intaccata perché sarà comunque possibile restringere qualsiasi tipo di condivisione ai soli amici oppure a tutto il pubblico attraverso gli appositi comandi, mantenendo dunque lo stato attuale delle cose.

2 responses to “Facebook: tutti i profili diventano pubblici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.