Copasir vuole chiarezza, Nsa spia anche l’Italia

La Nsa, National Security Agency americana, spia anche l’Italia. A quanto pare sono stati fatti dei controlli per ciò che concerne le telefonate, le e-mail e altro genere di conversazioni. E così gli Stati Uniti ne fanno una questione di sicurezza nazionale, che però ha portato all’acquisizione di un gran numero di dati su nostri concittadini. Ed ora il CopasirComitato parlamentare per la sicurezza della Repubblicavuole che sia fatta chiarezza sulla vicenda. Circa tre settimane fa una delegazione di parlamentari è andata in Usa, dove è si è avuta la certezza delle intercettazioni in Italia da parte della Nsa.

Essi hanno incontrato i direttore delle agenzie di intelligence e i presidenti delle commissioni del Congresso, e hanno così ricevuto conferma del fatto che la Nsa spia anche l’Italia, oltre ad altri Paesi. Il Copasir vuole fare chiarezza sulla vicenda, e per questo mercoledì pomeriggio, a Palazzo San Mancuto arriverà Marco Minniti, sottosegretario delegato. A quanto pare vi sarebbe un monitoraggio attivo da anni nel nostro Paese. Ma questo tipo di controllo non avrebbe nulla a che vedere con lo spionaggio politico, e piuttosto servirebbe per fare un’attività antiterrorismo.

Claudio Fava, di Sel, parlamentare del Copasir che ha partecipato alla spedizione in Usa, ha detto che per i Servizi Usa lo scopo sia quello di rispettare le leggi americane in fatto di privacy e intervenire per tutelare il Paese, senza però considerare che tutto ciò potrebbe contrastare le leggi nazionali dei Paesi alleati.

Insomma, la vicenda della Nsa che spia anche l’Italia è tutta da chiarire, ed è proprio quello che ha intenzione di fare il Copasir.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.