Caserta, arrestato dentista: teneva segregate madre e sorella disabili

Di questa mattina è la notizia di un blitz avvenuto a Caserta, in Campania, dove a casa di un dentista sono state trovate madre e figlia disabili segregate da tempo. Il dentista è stato arrestato. Da più di un anno, infatti, sia la madre che la figlia disabili non si vedevano più in giro.Il blitz è stato effettuato, questa mattina, dagli agenti della polizia giudiziaria in servizio presso la Procura di Santa Maria Capua Vetere, con la collaborazione e l’aiuto della polizia municipale. Secondo quanto rivelato al momento, a tenere segregate le due donne a Caserta era il figlio dell’anziana ottantenne – nonché fratello dell’altra donna – che le aveva rinchiuse in casa, perché affette da gravi problemi psichici.
I tre abitavano in un appartamento che dà su una delle vie della movida casertana e campana, dove le autorità locali hanno rinvenuto madre e figlia disabili in condizioni igieniche disastrose: pare vi fossero, infatti, rifiuti di ogni genere ed escrementi in ogni parte della casa sita al quarto piano di un palazzo, tanto da costringere gli investigatori ad indossare delle mascherine a causa del terribile odore.L’uomo, G. D. V., ha 46 anni ed è un dentista che abitava in pieno centro a Caserta. Secondo quanto reso noto dagli investigatori, l’uomo avrebbe tentato invano la fuga ed è stato arrestato in seguito al suo tentativo. Tre agenti della polizia sono addirittura rimasti feriti dall’uomo che, una volta sorpreso al ritorno dal bar, stava cercando disperatamente di scappare.

Le due donne – la madre anziana di circa 80 anni e la sorella dell’uomo – si trovano adesso ricoverate in ospedale. L’arresto dell’uomo – che non esercitava più la propria professione già da alcuni mesi – è avvenuto con l’accusa di sequestro di persona e lesioni e ad arrestarlo sono stati gli agenti della sezione di polizia giudiziaria in forza alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, in Campania.

One response to “Caserta, arrestato dentista: teneva segregate madre e sorella disabili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.