Primarie Lega Nord, Salvini eletto nuovo segretario. Nettamente sconfitto Bossi

Dalla base è giunta un'indicazione decisa per il cambiamento all'interno del partito, ma il nuovo leader lascia la porta aperta al senatur: "Il suo fiuto sarà sempre fondamentale"

Vittoria schiacciante per Matteo Salvini nella corsa alle primarie per l’elezione del nuovo segretario della Lega Nord. Salvini ha sconfitto il fondatore del partito Umberto Bossi, a cui è andato soltanto il 18% delle preferenze a fronte dell’82% di Salvini. A dare notizia dei risultati ufficiali è stato Roberto Calderoli, responsabile organizzativo dell’evento: per Salvini hanno votato 8.162 persone, mentre le preferenze in favore di Bossi sono state 1.833.
Adesso, per l’ufficializzazione del nuovo cambiamento all’interno della Lega Nord, bisognerà attendere il congresso del partito che quest’anno si svolgerà a Torino il prossimo 15 dicembre: in quell’occasione l’assemblea sarà tenuta a ratificare le decisioni provenienti dalla base dell’elettorato.
Fresco di vittoria, il nuovo segretario Salvini ha parlato ai microfoni di Radio Padania, rilanciando il no del partito alle voci di un possibile indulto per venire incontro al problema del sovraffollamento delle carceri: “La prima guerriglia parlamentare che faremo sarà contro ogni ipotesi di indulto e amnistia – ha dichiarato Salvini -. Prima di occuparsi delle condizioni disumane dei carcerati bisogna occuparsi delle condizioni disumane in cui versano le imprese che chiudono e chi è senza lavoro”.
A chi invece gli chiedeva di quella che ha tutte le caratteristiche di essere una svolta per la storia del partito, Salvini ha risposto senza dimenticare il passato che, dalle parti di Pontida, coincide con il nome di Umberto Bossi: “La mia prima telefonata – ha detto il neo segretario – è stata a Bossi, io gli ho fatto gli auguri lui mi ha fatto i complimenti“.  Salvini ha poi tenuto a ribadire che per il senatur ci sarà sempre posto all’interno del partito: ”Con Bossi ci vediamo nei prossimi giorni. Il suo fiuto per la Lega sarà sempre fondamentale”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.