Nuoro, si è costituito Pietro Basile: uccise il padre a Capodanno

Si è costituito Pietro Basile. Il ragazzo uccise il padre a Capodanno a Nuoro. Dunque, fuga terminata per Pietro Basile, il giovane 20enne che il giorno di Capodanno a Bitti (Nuoro) ha ucciso a colpi di pistola il padre Franco Basile, di 42 anni, dopo una discussione avvenuta in famiglia. Il 20enne si era dato alla fuga ma ha deciso di costituirsi forse a causa dei rimorsi di coscienza o semplicemente perché braccato. Il ragazzo si è consegnato alle prime ore del mattino ai Carabinieri. Il ragazzo è accusato di omicidio volontario. Proprio ieri, durante i funerali di Franco Basile, il vescovo di Nuoro aveva invitato Pietro a presentarsi spontaneamente alle forze dell’ordine. Come emerso in seguito al parricidio, le liti tra il padre e il figlio erano frequenti ed i rapporti si erano complicati dopo la separazione di Franco dalla moglie. Il padre di Pietro era stato anche denunciato per maltrattamenti in famiglia. Ora si attende la versione che il giovane fornirà agli inquirenti. Da quest’ultima potrebbe emergere una verità che è in parte emersa durante l’autopsia: il colpo di pistola sarebbe rimbalzato e non era diretto al padre. Dunque, stamattina a Nuoro si è costituito Pietro Basile. Il ragazzo aveva (pare involontariamente) ucciso il padre a Capodanno. L’omicidio è avvenuto a casa del nonno del giovane, dopo l’ennesima lite scoppiata in famiglia. Un Capodanno amaro quello per il ragazzo, la cui situazione potrebbe attenuarsi dopo la costituzione e l’eventuale conferma di quanto esposto nel referto dell’autopsia. Non resta che attendere ulteriori novità in merito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.