Caselle Torinese, tre anziani trovati morti: forse accoltellati

A Caselle Torinese (in provincia di Torino), 3 anziani sono stati trovati morti nella loro abitazioni. Forse sono stati accoltellati. Infatti, sono state trovate delle ferite che fanno pensare a decessi avvenuti per colpa di un’arma da taglio. I tre anziani morti presentano dunque ferite da arma da taglio e forse sono stati accoltellati. Da chi non è ancora chiaro. Comunque, i morti sono una coppia di anziani rispettivamente di 64 e 65 anni, più la madre di lui, che aveva 93 anni. La donna 65enne era una insegnante in pensione. La vicenda è avvenuta in una villetta di via Ferrari 13. Ecco i nomi delle  vittime: Mariangela Greggio, Claudio Allione, ex impiegato dell’aeroporto e sua madre. Su uno dei cadaveri ci sarebbero segni di soffocamento e di arma da taglio. Il ritrovamento è avvenuto in un appartamento di Caselle Torinese. In un primo momento si era parlato di intossicazione da ossido di carbonio, ma una seconda versione ha smentito l’ipotesi intossicazione. A dare l’allarme è stato il figlio della coppia. Sul posto sono giunti i carabinieri che stanno procedendo ai rilievi del caso. Forse sono stati accoltellati da qualcuno che conoscevano, che era stato quindi accolto in casa. Oppure, qualcun altro si era introdotto nel loro appartamento, forse per derubarli. Tuttavia, se così fosse stato, i carabinieri lo avrebbero notato subito. Al momento sono poche le informazioni certe che provengono da Caselle Torinese. L’unica cosa certa è che tre anziani sono stati ritrovati morti nella loro abitazione. Forse sono stati accoltellati. Gli inquirenti stanno ricostruendo la dinamica degli omicidi e nelle prossime ore parleranno con i loro conoscenti per cercare di trovare il colpevole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.