Incidente choc a Napoli: muore in moto operaio di Poggiomarino

Un uomo di 46 anni a bordo di uno scooter muore sul colpo tamponando alcuni veicoli. Indossava il casco

Un operaio di Poggiomarino è stato vittima di un incidente stradale a bordo del suo scooter: a seguito del tamponamento con due vetture, è morto sul colpo. I medici hanno dichiarato che la causa del decesso è stata determinata da un trauma cranico facciale.

L’incidente è avvenuto a Boscoreale, in via Marra: un uomo stava guidando il proprio scooter e stava indossando il casco quando è finito addosso ad uno Fiat Scudo che aveva alla guida il proprietario della vettura, un uomo di 51 anni di Siano. L’operaio è poi andato contro una Ford Focus, dove a bordo era presente una casalinga di 47 anni di Castellamare di Stabia, che al momento stava venendo dal senso opposto di marcia.

Sebbene l’uomo, al momento dell’incidente, stesse indossando il casco protettivo, l’urto è stato talmente forte da provocargli una morte sul colpo per trauma cranico facciale. Il corpo della vittima è stato portato nei locali adibiti presso l’ospedale San Leonardo di Castellamare di Stabia.

Le forze dell’Ordine stanno proseguendo le indagini per cercare di capire quali siano state le motivazioni che possano aver provocato il primo tamponamento e la dinamica effettiva dell’intero incidente. Tutti i veicoli coinvolti nel tamponamento sono stati posti sotto sequestro per eventuali accertamenti ed indagini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Incidente choc a Napoli: muore in moto operaio di Poggiomarino

Un uomo di 46 anni a bordo di uno scooter muore sul colpo tamponando alcuni veicoli. Indossava il casco

Un operaio di Poggiomarino è stato vittima di un incidente stradale a bordo del suo scooter: a seguito del tamponamento con due vetture, è morto sul colpo. I medici hanno dichiarato che la causa del decesso è stata determinata da un trauma cranico facciale.

(altro…)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.